Highsnob HU

I due giovani artisti si preparano al loro debutto sul palco dell’Ariston, presentando la loro “Abbi cura di te

All’anagrafe Michele Matera e Federica Ferracuti, in arte Highsnob e HU, due talenti della nuova generazione musicale che si presentano in coppia al Festival di Sanremo 2022 con il brano Abbi cura di te. Una unione di generi e di intenti, un mix di sonorità contemporanee che sfociano in un pezzo per nulla tradizionale, seppur melodico, ma con una forte matrice futurista. Il risultato è un qualcosa di inedito per la kermesse canora, un brano che non passerà di certo inosservato.

«Io e Mike siamo due artisti indipendenti – spiega HU – veniamo da due percorsi musicali paralleli, fondamentalmente siamo due persone curiose. Ci siamo conosciuti e abbiamo cominciato a lavorare inizialmente su un altro pezzo, dopo un po’ è arrivata “Abbi cura di te”. L’obiettivo non era certo Sanremo, ma quello di fare qualcosa di bello insieme. Anche perché nessuno inizialmente ci aveva dato alcuna speranza, fino all’annuncio di Amadeus non credevamo nemmeno che potesse accadere».

Dello stesso parere anche Highsnob: «Ci stiamo godendo questo viaggio, da una parte non abbiamo niente da perdere, dall’altra cerchiamo di vivercela con grande responsabilità, perchè parliamo di un palco molto importante. Mi sento pronto per una vetrina del genere, rispetto ad altri rapper non ho mai parlato male del Festival, anzi, ho sempre pensato che magari un giorno avrei potuto partecipare anch’io, ma senza cercarlo a tutti i costi, proprio come è accaduto quest’anno».

«Non siamo una coppia consolidata a livello artistico – aggiunge HU – ma ci siamo trovati alla vecchia maniera, incontrandoci in studio e lavorando insieme, facendo musica: quello che ci fa stare bene. Certe cose succedono perché, alla fine, ci siamo dati da fare parecchio. Sanremo non è un punto di arrivo, bensì un inizio, un viaggio pazzesco. C’è l’idea di scoprirsi e di evolvere, di conseguenza questo atteggiamento non mi fa venire l’ansia di dover dimostrare a tutti i costi qualcosa».

Highsnob conferma e incalza: «L’aspettativa crea delusione, noi dobbiamo limitarci a fare il nostro, divertendoci, senza ansie da prestazione. Certo, siamo emozionati, com’è giusto e normale che sia. L’aspetto comunicativo caratterizza le nostre produzioni, personalmente ho sempre cercato di inserire riferimenti di cose che destano il mio interesse e lasciano riflettere l’ascoltatore. Mi piace andare alla ricerca delle parole che possano essere più giuste».

Non a caso “Abbi cura di te” esprime un senso di bene universale, quello di cui tutti abbiamo bisogno. Al di là degli strascichi che possiamo portarci dietro dalla fine di una relazione, augurare del bene agli altri non può che fare bene a no stessi, specie in un momento come questo. Uno slancio per nulla scontato in una società sempre più votata all’individualismo e a messaggi non sempre così positivi. La canzone ci invita a questo esercizio, trasmettendoci un po’ di sana e agognata serenità.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.