I 20 brani italiani più ascoltati della settimana su Spotify – Week #29

Scopriamo insieme quali sono i brani italiani più ascoltati su Spotify dagli utenti Premium in questa 29esima settimana del 2019

Partendo dalla posizione #20 troviamo in risalita il brano Maradona Y Pelè dei Thegiornalisti, alla #19 scende Bud Spencer della ditta Machete, mentre alla #18 c’è Gang! sempre targata Machete. Sale alla #17 il brano La hit dell’estate di Shade e alla #16 c’è Doppiogang della Machete.

In salita alla #15 Arrogante di Irama mentre alla #14 scende Io può del gruppo Machete. Alla #13 si posiziona Mammastomale della ditta Machete che poi fa il bis anche alla #12 con No way prima che arrivi il turno di Playa di Baby K alla #11.

In discesa fino alla #10 c’è Star wars della Machete. Alla #9 si posiziona, in risalita, Mambo salentino dei Boomdabash e Alessandra Amoroso preceduti, alla posizione #8, da Ostia lido di J-Ax e alla #7 da Calipso di Charlie Charles ft. Sfera Ebbasta, Mahmood, Fabri Fibra e Durdust. Sale anche Jambo di Takagi & Ketra con Giusy Ferreri e OMI che si riprende la piazza numero #5.

In top5 tornano a guadagnare terreno sia Dove e quando di Benji & Fede che si posiziona alla alla #4 che Una volta ancora di Fred de Palma che si prende la piazza numero #3. Il podio rimane tutto nelle mani di Machete con Marylean alla #3 posizione, Ho paura di uscire 2 alla #2 e Yoshi salda al posto #1.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.