Teatro Ariston

Petizione perchè in futuro il premio della critica venga consegnato sul palco del Teatro Ariston

Nel 2022 il Premio della Critica Mia Martini “compirà” i suoi primi 40 anni. Era il 1982 quando questo riconoscimento venne istituito dalla sala stampa del Festival di Sanremo per premiare l’allora debuttante alla kermesse Mia Martini con la sua bellissima ‘E non finisce mica il cielo’ scrittole da Ivano Fossati.

Dopo la scomparsa della celebre cantante calabrese il premio venne intitolato proprio in suo nome ma molto raramente l’assegnazione e la consegna del premio è avvenuta sul palcoscenico del Teatro Ariston. Anche quest’anno, purtroppo, la scena si è ripetuta e Colapesce e Dimartino con la loro ‘Musica leggerissima’ sono stati soltanto citati nella coda delle premiazioni finali senza, però, farli tornare in scena a ricevere il piatto preposto per la consegna del premio. Gli stessi cantautori l’indomani si sono lamentati pubblicamente della scelta di “segregare” la consegna del premio al dietro le quinte. Anche Loredana Bertè, sorella dell’indimenticata Mia Martini, più volte ha sottolineato puntualmente la sua richiesta di veder consegnato sul palco quel premio rendendo anche il giusto merito alla memoria della sorella.

Noi di ‘RecensiamoMusica’ già 3 anni fa, nel 2018, avevamo lanciato una campagna con l’obiettivo di far consegnare il premio sul palco del Teatro Ariston esattamente così come avviene per tutti gli altri premi in palio. Siamo rimasti, purtroppo, evidentemente inascoltati. Oggi, però, ci sentiamo di rilanciare la nostra petizione sposando la campagna di alcuni fan di Mia Martini che ci hanno contattato per diffondere una loro nuova petizione online.

Firma qui la petizione |

Qui il link per firmare la petizione

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.