sabato, Aprile 20, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Kid Yugi, il 1° marzo esce I nomi del Diavolo, un viaggio tra i volti del male

«Che cosa farebbe il tuo bene, se non esistesse il male? E come apparirebbe la terra, se ne sparissero le ombre?» (Michail Bulgakov, Il Maestro e Margherita)

Ispirato dall’opera, il rapper Kid Yugi pubblica il suo secondo album in studio I nomi del Diavolo, disponibile dal 1° marzo.

Si tratta di un “concept album” che arriva dopo il successo del precedente, The Globe (certificato disco d’oro), in cui il rapper esplora il tema di come il Male si manifesti in forme bizzarre e stravaganti nella nostra società e di come la sconvolga.

Volevo rappresentare come il Male influisca sugli esseri umani, sia a livello del singolo, che della collettività, in varie forme e misure. Ogni traccia avrà un titolo che rimanda ai diversi volti del Male

Non mancano, dunque, riferimenti colti e iconici, legati alla cultura cinematografica e letteraria, come già nel suo primo album: un album da scoprire e da “studiare” attentamente.

I nomi del Diavolo è stato anticipato da un teaser trailer che ha spiazzato tutti: il video, girato in bianco e nero come un film degli anni ’30, vede l’artista intento a guardarsi allo specchio. Nel suo riflesso, appare il volto del Diavolo, mentre in sottofondo la voce dell’attore teatrale Mino Profico recita una famosa citazione tratta da “Il Maestro e Margherita”.

Anche la copertina vuole omaggiare la celebre opera di Bulgakov, rimandando alla scena del ballo di Satana, in cui una la processione di figure oscure e dannati deve percorrere una scalinata per baciare, con riverenza, la mano e il ginocchio del Diavolo.

Kid Yugi è a tutti gli effetti la sorpresa del rap italiano degli ultimi anni: l’artista, che conta oltre 2 milioni di ascoltatori mensili su Spotify, ha convinto tutti con il suo mix unico ed esplosivo di realness e riferimenti letterari e cinematografici fin dal primo progetto, The Globe, nel 2022.

Musica rap e urban, dunque, si fondono a citazioni letterarie e di spessore, creando un mix unico e innovativo: uno spiccato liricismo inserito nelle regole della trap, ma condito con melodie melodie e una profonda introspezione.

Nel 2023 ha pubblicato l’EP in collaborazione con Night Skinny, Quarto di Bue.

Oltre a queste, le collaborazioni con artisti del calibro di Tedua e Gué e produttori come TY1 (con cui Kid Yugi ha realizzato la traccia MONOPOLIO feat. Nerissima Serpe) hanno confermato la stima e il riconoscimento nei confronti del progetto da parte della scena.