15 gennaio - Mentre ti parlo

Ogni giorno una canzone che ci ricorda un anno e un momento diverso

IL GIORNO:

Giornata rivoluzionaria per il mondo della comunicazione quella del 15 gennaio dato che, in Italia, ricorre oggi l’anniversario della nascita dell’agenzia ANSA che dal 1945 risulta una delle principali fonti d’informazione nel nostro. Guardando a livello internazionale, invece, proprio il 15 gennaio è anche la data d’inizio dell’attività di Wikipedia, l’enciclopedia online che ha letteralmente stravolto per sempre il modo di conoscere e d’informarsi di milioni e milioni di persone.

Musicalmente il 15 gennaio è la data di nascita di Pitbull, illuminato rapper statunitense che con la propria attività artistica ha dato negli anni una netta sterzata al mondo del rap americano ed internazionale.

LA CANZONE:

Il 15 gennaio 2016 entra in rotazione radiofonica nazionale Mentre ti parlo, il primo brano di una giovanissima Miele che, oltre ad interpretare questa canzone, ne è anche autrice e che, da lì a poche settimane, ne sarebbe stata anche il veicolo per la diffusione del pezzo dal palco del Teatro Ariston di Sanremo vista la sua partecipazione alla kermesse nel circuito delle Nuove Proposte.

In una narrazione schietta, vera e sincera la cantautrice si lascia andare ad un intimo sfogo dando corpo a rammarichi e sogni inespressi per colpa di un padre che non ha saputo cogliere la reale volontà di una figlia e che ha provato in tutti i modi a tenerla per sè legandola ai fili dei propri progetti ed aspirazioni.

Acquista qui il brano |

Mentre ti parlo | Videoclip

Mentre ti parlo | Testo

Guardati allo specchio
Sotto le rughe troverai
Troverai i miei occhi
Magari meno storti
E nel riflesso del tuo volto incontrami
E nel riflesso del tuo volto accettami
E nel rumore del tuo volto ascoltami
E nel silenzio del tuo volto
Mi guardo allo specchio
E tra i progetti che hai per me
Congelo sogni modesti
Che tanto tu detesti
Ti ho permesso di travestirmi
Ho provato ad adattarmi
Ai tuoi disegni così perfetti
Ma tanto stretti, troppo stretti
Potrei amarti di meno
Potrei odiarti di meno
Somigliarti di meno forse un giorno potrei
Potrei amarmi di meno
Potrei odiarti di meno
Sbadigliare di meno mentre ti parlo di me
Sfilami di dosso quella trama di difetti
Così identici ai tuoi
Togli quei fili dalle mie mani
Taglia i fili dalle mie mani
Ti prego strappa quei fili dalle mie mani
Non guidarmi più
Potrei amarti di meno
Potrei odiarti di meno
Sbadigliare di meno mentre ti parlo di me
Dovrei amarti di meno
Dovrei amarti di meno
Somigliarti di meno forse un giorno dovrei
Dovrei amarti di meno
Ma non amarti di meno
Sbadigliare di meno mentre ti parlo di me
Mentre ti parlo di me
Mentre ti parlo!
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.