16 marzo

Ogni giorno una canzone che ci ricorda un anno e un momento diverso

IL GIORNO:

Il 16 marzo è la data che ricorda il triste giorno del rapimento di Aldo Moro nel 1978 ma anche il primo trapianto di fegato in Italia (2001) partendo da un donatore ancora in vita. E’ anche la giornata in cui lo stato del Mississippi ratifica formalmente il XII emendamento della Costituzione diventando l’ultimo stato USA a decretare l’abolizione della schiavitù (1995).

Musicalmente quella del 16 marzo è la giornata che ricorda la nascita di Maurizio Fabrizio, una tra le penne più grandi ed ispirate della nostra storia musicale. Autore di veri e propri brani capolavoro ha scritto, tra gli altri, ‘Almeno tu nell’universo’, ‘I migliori anni della nostra vita’, ‘Storie di tutti i giorni’ ‘Un’emozione per sempre’.

LA CANZONE:

Il 16 marzo 2018 arrivava in rotazione radiofonica la voce di Valerio Scanu per una profonda e personale Ed io che andava ad anticipare il progetto discografico Dieci‘ incaricato di festeggiare un nuovo importante traguardo nella carriera decennale dell’artista sardo.

In una scrittura pop perfettamente confezionata da Tony Maiello e Simonetta Spiri, Ed io‘ spiccava come un brano capace di rivolgersi alla sfera celeste ma anche di riflettere su se stessi e sulla propria esperienza di vita facendo affidamento su una voce calda, piena e ricchissima di sfumature.

Acquista qui il brano |

Ed io | Videoclip

Ed io | Testo

Quante volte ho pensato di parlarti
In tutti questi miei silenzi
E lo so che non è il tempo di ascoltarmi
Se sono l’ultimo tra i tuoi impegni
Ma mi piace immaginare che lassù
C’è qualcuno che saprà capirmi
Anche quando mancheranno le parole
E le paure si faranno avanti
Sono tante quelle cose che non ti ho mai detto e che mi porto dentro
Troppe da poterne sopportare ancora il peso mentre tocco il fondo
Ed io
Ma come ho fatto a non accorgermi che l’unico problema ero io
Che mi nascondo dentro il mio universo
Come una stella appena nata che si sente persa addio
Ma come fai a non capire che ogni singolo mio sbaglio è anche il tuo
E anche stanotte forse non hai tempo
Ed io mi perdo ancora in questo cielo immenso
Ho lasciato la mia vita in tante storie ho cercato di essere migliore
Perché so quanto è difficile provare a non sentirsi mai un errore
Ma l’amore, l’amore che mi piega, l’amore che non ha difesa
Riesce sempre a superare le paure e a curare ogni mia ferita
Che in mezzo a questo cielo non
Importa mai a nessuno se non sei al centro
Ma anche la più piccola cometa quando cade sa lasciare il segno
Ed io
Ma come ho fatto a non accorgermi che l’unico problema ero io
Che mi nascondo dentro il mio universo
Come una stella appena nata che si sente persa addio
Ma come fai a non capire che ogni singolo mio sbaglio è anche il tuo
E anche stanotte forse non hai tempo
Ed io mi perdo ancora in questo cielo immenso
Ed io che sono sempre io anche se il tempo cambia
Ed io che cerco il tuo sorriso in mezzo a questa nebbia
E passeranno gli anni e passerà l’inverno
Mentre mi perdo amore in questo cielo immenso
E ci ritroveremo in questo cielo immenso
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.