2 marzo

Ogni giorno una canzone che ci ricorda un anno e un momento diverso

IL GIORNO:

Il 2 marzo è la giornata dell’indipendenza del Texas (dal 1836) ma anche la data che ricorda la presentazione al mondo dell’iPad 2 direttamente da San Francisco (2011) ma anche la data in cui Nelson Mandela viene eletto alla guida del partito dell’African National Congress (nel 1990).

LA CANZONE:

Il 2 marzo 2004 arrivava in rotazione radiofonica la voce di Bungaro per una sussurrata e calda Guardastelle che, proprio in quei giorni, era in gara nel Festival di Sanremo dove si sarebbe classificata al sesto posto.

In una canzone che sceglie di fermare il tempo e guardarsi intorno, un cantautore profondo e sognante come Bungaro si lasciava andare ad una riflessione personale. L’idea dell’esistenza, la riflessione su quanto ci circonda ed il desiderio di lasciarsi andare in “questo mare di stelle” fanno da sfondo ad una narrativa sospesa, impalpabile ma sorprendentemente romantica.

Acquista qui il brano |

Guardastelle | Videoclip

Guardastelle | Testo

Da qui, mi piace calcolare le distanze
Da qui, proiettarmi nello spazio siderale
Da qui, da qui, da milioni ad occhio e croce di persone
Da qui, ho conosciuto la costellazione
Da qui, senza mai guardare dentro un cannocchiale
Perché la mia vista vede, è una lente naturale

E ho fantasia e posso anche volare
La fantasia, lo sai, ti fa volare
Guardastelle, guarda, in questo mare di stelle, mi perderò con te
Guardastelle, guarda, è un cielo di fiammelle, il buio più non c’è

Da qui, mi stacco da terra ad immaginare
Da qui, chissà se c’è un mistero grande da scoprire
Da qui, una libera preghiera per una pace da inventare

E ho fantasia e posso anche volare
La fantasia, lo sai, ti fa volare
Guardastelle, guarda, in questo mare di stelle, mi perderò con te
Guardastelle, guarda, è un cielo di fiammelle, bruciano per te

Sotto il cielo la terra, ogni uomo una stella
Una speranza sospesa, tra la scienza e la guerra
Una speranza sospesa, tra la scienza e la guerra

Guardastelle, guarda, in questo mare di stelle, mi perderò con te
Guardastelle, guarda, è un cielo di fiammelle, è un cielo di fiammelle

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.