22 gennaio

Ogni giorno una canzone che ci ricorda un anno e un momento diverso

IL GIORNO:

Giorno delle “prime volte” questo 22 gennaio dato che nel lontano 1506, proprio in questa data, a Roma arrivava la prima guarnigione delle guardie svizzere in sostegno del pontefice e, più tardi, nel 1840, l’Inghilterra raggiungeva la Nuova Zelanda per instaurare una nuova colonia britannica.

LA CANZONE:

Il 22 gennaio 2018 arrivava in rotazione radiofonica la voce di Mudimbi per una freschissima ed orecchiabile Il mago che da lì a poco avrebbe attraversato la propria avventura sanremese gareggiando nel circuito delle Nuove Proposte nell’ambito della kermesse canora ligure.

Sfruttando un’ironia intrinseca e credibile Mudimbi si destreggiava su dei versi capaci di identificarsi in una dinamica-cantata tutta propria che unisce il pop ad un rap disteso e fresco. L’occasione è quella del raccontare come nella vita sia possibile sempre rispondere alle difficoltà e alle insidie se si sceglie di rispondere con decisa positività e leggerezza.

Acquista qui il brano |

Il mago| Videoclip

Il mago | Testo

C’è chi mi chiede “Mudimbi, come stai?”
Se rispondo “tutto bene”, poi mi chiede “come mai?”
La gente guarda male se non sei pieno di guai
Meglio dire “son vegano e sto anche in mano agli usurai”
Faccio ciò che posso, non vivo a Dubai
Ho un conto in banca all’osso che nemmeno i macellai
Vivo la realtà, senza mentirmi mai
La mia dolce metà sembra la copia di un bonsai
La mia vita va che una favola-la
Non c’è niente che mi preoccupa-pa
Risolvo ciò che c’è da risolvere-re
E compro una vocale per rispondere
Va-come va, va-come va, come va
Va bene anche se male
Va-come va, va-come va, come va
Il trucco è farla andare
Bevo il bicchiere mezzo pieno finché mi ubriaco
E poi svanisco in un sorriso, come fa il mago
Il mago, il mago, voilà
Il mago, il mago
A complicare, siam tutti esperti
A esser felici, siam tutti incerti
La verità sta tra due concetti
Finché la barca va e Orietta Berti
Quindi sto sereno
Navigo tra le bollette
Rischio pure le manette
Canto queste canzonette
Evito chi si permette
Anche di mettermi alle strette
Vuole pure le mie chiappe
Le pretende fatte a fette
Mi godo la vita
Come un bimbo con una matita
Come Rambo con un mitra
Come Cita una Ciquita
Vincerò questa partita
Ci scommetto la colita
La strada va in salita ma non sento la fatica perché
La mia vita va che una favola-la
Non c’è niente che mi preoccupa-pa
Risolvo ciò che c’è da risolvere-re
E compro una vocale per rispondere
Va-come va, va-come va, come va
Va bene anche se male
Va-come va, va-come va, come va
Il trucco è farla andare
Bevo il bicchiere mezzo pieno finché mi ubriaco
E poi svanisco in un sorriso, come fa il mago
La mia infanzia è stata dura come tante
Senza padre e con il pieno di domande
Nonstante questo è andata alla grande
Ringrazio mia madre per le sue parole sante
Figlio mio, la vita è dura, lo confesso
Proverà a metterti in ginocchio troppo spesso
Tu sorridi lo stesso
Magari domani ci svegliamo
Tutti e due sotto a un cipresso
Va-come va, va-come va, come va
Va bene anche se male
Va-come va, va-come va, come va
Il trucco è farla andare
Bevo il bicchiere mezzo pieno finché mi ubriaco
E poi svanisco in un sorriso, come fa il mago
Il mago, il mago voilà
Il mago, il mago c’est moi

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.