E’ scomparso oggi lo storico paroliere

Il mondo della musica leggera italiana piange la perdita di Adelio Cogliati, paroliere e produttore discografico lombardo, scomparso oggi 29 dicembre all’età di settant’anni. Nato a Milano il 10 luglio del ‘48, si è aggiudicato per ben due volte in veste d’autore la vittoria del Festival di Sanremo: nel 1986 con “Adesso tu” e nel 1995 con “Come saprei”.

Nel corso della sua longeva carriera ha scritto testi per alcuni degli interpreti più importanti della scena nazionale, tra cui ricordiamo: Caterina Caselli (“Momenti sì momenti no”, “Ricordi e poi”, “Noi lontani noi vicini”, “Prima non sapevo”, “Piano per non svegliarti”), Marcella Bella (“Era un sogno”, “Camminando e cantando”), Iva Zanicchi (“Attimi di malinconia”, “Come poesia come musica”), Loretta Goggi (“Se non ti avessi amato”, “Leggera confusione”), Ricchi e Poveri (“Chi voglio sei tu”), Dori Ghezzi (“E non si finisce mai”, “Vanità”, “Cercarti”, “Velluti e carte vetrate”), Anna Oxa (“E’ tutto un attimo”, “L’ultima città”, “Pensami per te”, “Quando nasce un amore”, “Oltre la montagna”, “L’uomo che gioca”), Andrea Bocelli (“Nel cuore lei”), Giorgia (“Come saprei”, “Inevitabile”) e, soprattutto, la storica collaborazione con Eros Ramazzotti (“Una storia importante”, “Adesso tu”, “Se bastasse una canzone”, “Amarti è l’immenso per me”, “Cose della vita”, “Un’altra te”, “Stella gemella”, “Più bella cosa”, “L’aurora”, “Fuoco nel fuoco”, “Piú che puoi”, “Un’emozione per sempre”, “Sta passando novembre”, “Parla con me”, “Il cammino”, “Appunti e note”).

Un artista versatile, in grado di raccontare la vita nella sua più totale vastità in oltre quarantacinque anni di attività, instaurando dei prolifici sodalizi artistici con diversi altri autori e musicisti, da Piero Cassano a Claudio Daiano, passando per Guido Maria Ferilli, Roberto Giuliani, Tony Hazzard, Beppe Cantarelli, Amedeo Minghi, Roby Facini, Rosario Brancati, Franco Fasano, Umberto Smaila, Mario Lavezzi, Franco Ciani, Piero Fabrizi, Massimiliano Pani, Vladimiro Tosetto, Bruno Zambrini, Carlo Guidetti, Antonio Galbiati e Maurizio Fabrizio.

Negli anni ha lavorato sia per la tv che per il teatro, arrivando a comporre opere liriche per Luciano Pavarotti. Da oggi la musica italiana è un po’ più povera, le sue parole echeggeranno nel tempo, come un bacio nel vento.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

2 thoughts on “La musica italiana piange la scomparsa di Adelio Cogliati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.