martedì, Aprile 23, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

“La Noia”, virale sul web il video di Madame che interpreta il brano vincitore del Festival

“La Noia” è il brano vincitore di Sanremo 2024, dopo 5 giorni e il 90% di share al momento della proclamazione, la notizia è di dominio pubblico, Angelina Mango è diventata regina della kermesse alla sua prima partecipazione, non male per una ventiduenne che fino allo scorso anno si sbracciava nella scuola della De Filippi alla ricerca di un posto al sole nel panorama musicale italiano. Tutto perfetto per l’artista lucana, 4 singoli nella top 100 di Spotify e un consenso popolare non indifferente dovuto probabilmente proprio alla disperata ricerca del mainstream.

Non ci addentreremo nelle scelte musicali di Angelina Mango quanto nell’analisi del brano che le è valso la vittoria nella 74ma kermesse festivaliera, “La Noia” oltre che dalla cantautrice che lo ha interpretato è stato scritto da Madame nonchè da Durdust, produttore tra i più in auge al momento. Sono in molti coloro che dopo aver ascoltato il brano interpretato da Angelina hanno immaginato come avrebbe potuto essere il medesimo se a cantarlo fosse stata l’artista vicentina.

IL VIDEO VIRALE SU TIK TOK

In un’epoca in cui vige la regola del tutto e subito e in cui non si è abituati ad aspettare, è mancata la pazienza di attendere arrivasse l’occasione propizia per ascoltare le due cantanti esibirsi nello stesso pezzo, o quantomeno che la stessa Madame lo eseguisse durante uno dei suoi concerti. E’ accaduto che in queste ore su Tik Tok è diventato virale un video in cui la cantante di “Nel bene nel male”, si produce nell’esecuzione del brano vincitore di Sanremo 2024. Ovviamente non si tratta di Madame bensì della voce della cantautrice vicentina creata dall’Intelligenza Artificiale. Esecuzione perfetta e curiosità soddisfatta all’istante senza dover aspettare.

Quanto accaduto è solo uno dei tanti esempi di una società attuale abituata all’immediatezza dei contenuti, non adusa all’imprevedibilità e alla sorpresa, lo strumento dell’intelligenza artificiale, benchè perfetto probabilmente necessiterebbe di essere usato per opportune ragioni, in aiuto dell’uomo e non in sostituzione del medesimo, qualsiasi abuso rischia di far diventare tutto piatto e già visto privando la mente umana dello stupore e della sorpresa. Per intenderci se lo stesso strumento fosse stato utilizzato per la serata dei duetti avremmo vissuto in anticipo determinate situazioni, ma probabilmente saremmo stati privati dell’emozione e dell’atmosfera del momento, tutto annullato dalla smania del tutto e subito, è proprio questo che vogliamo?