L’Aura: piccole donne crescono ma restano fedeli a se stesse

L’Aura: piccole donne crescono ma restano fedeli a se stesse

Dal 18 agosto la cantautrice è in rotazione radiofonica con “La meccanica del cuore”, singolo che rappresenta il manifesto di tutto il suo splendore artistico.

Un gradito ritorno per Laura Abela, in arte Elle apostrofo Aura, assente dalle scene discografiche con un album di inediti da ben dieci anni, più precisamente da “Demian” pubblicato nel 2007, seguito dalla raccolta dell’anno seguente contenente il brano sanremese “Basta!” e dall’EP del 2010 “Sei come me”. Dopo aver festeggiato il suo trentatreesimo compleanno lo scorso 13 agosto, l’artista lombarda è pronta al grande rientro radiofonico con il singolo “La meccanica del cuore”, che anticipa l’uscita del disco “Il contrario dell’amore”, prevista per il prossimo 22 settembre.

Il contrario dell’amore | Tracklist

1. Another bad rainy day
2. La meccanica del cuore
3. I’m an alcoholic
4. Cose così
5. Il pane e il vino
6. Unfair
7. L’amore resta se c’è una fine
8. Quest’estate finirà
9. What makes you a man
10. Portami via (con Gnu Quartet)
11. The fear
12. The bad side
13. Apologize

“La meccanica del cuore” è uno di quei pezzi che prende sin dal primo ascolto e coinvolge in un turbine di emozioni, con carattere e consapevolezza. L’Aura dimostra di essere artisticamente cresciuta ma, al tempo stesso, rimasta fedele al suo inconfondibile stile e a quelle sonorità internazionali di cui è stata antesignana con “Radio star”. Il valore assoluto della leggerezza espresso attraverso la profondità di una delle penne femminili più belle del nostro Paese, in grado di rappresentare concetti e parole con immagini e suoni del tutto inediti, capacità riservata solo ai grandi artisti. Una lunga assenza, giustificata soltanto da questo piccolo gioiello musicale, così raro e autentico da non passare inosservato nel grande mercato della bigiotteria discografica di oggi.

La meccanica del cuore | Video

La meccanica del cuore | Testo

Ciao, sto parlando proprio a te
non mi ascolti ma ti annuso i pensieri
con i miei occhi gialli
ciao, sto parlando giusto a te
ti ho lasciato il mio cuscino celeste
quello dei passi falsi
se con un tocco di magia
si potesse andare indietro
via, rifarei tutto

Senti, la meccanica del cuore
che scandisce con le ore
la tua dolce gelosia
solo per amore o per follia

Se fai tre passi verso me
ti regalo il mio sorriso più bello
quello vestito a testa
ciao, un castello senza re
lo si trova dentro al letto
dove sto con te

Senti, la meccanica del cuore
che scandisce con le ore
la tua dolce gelosia
solo la meccanica del cuore
sa di essere migliore
mentre dici una bugia
solo per amore o per follia

Ci arrabbiamo da mattina a sera
ma ci amiamo più che mai
quando piove sono più sincera
se c’è il sole sono guai

Senti, la meccanica del cuore
come non ci fa dormire
colmi di malinconia
con un giorno nero nella mano
dopo un po’ ricominciamo
a litigare in allegria
solo per amore o per follia

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *