Leo Gassmann tra pop e pathos in “Cosa sarà di noi?” – RECENSIONE – Recensiamo Musica

Disponibile in radio e su tutte le piattaforme streaming il singolo del giovane talento romano

A pochi mesi dal lancio del suo inedito di esordio “Piume” (qui la nostra recensione) presentato nel corso dell’ultima edizione italiana di X Factor, Leo Gassmann torna in rotazione radiofonica con un nuovo singolo intitolato “Cosa sarà di noi?”, disponibile negli store digitali dallo scorso 22 marzo. Scritto e prodotto dallo stesso giovane talento romano, egregiamente arrangiato da Matteo Costanzo, il brano mette in risalto le potenzialità vocali dell’artista, la timbrica riconoscibile e riconducibile a personaggi della scena internazionale, proprio come il sound protagonista di questa valida canzone.

Nel testo si parla di cieli stellati e letti di sogni, senza mai cadere nel tranello della retorica, ma con una poetica atipica per un un ragazzo di ventuno anni. Figlio o nipote d’arte non conta, perché siamo dinnanzi ad un ragazzo dotato di abilità naturali, innate qualità difficilmente riconducibili alla stragrande maggioranza dei millennials di oggi. Che possa piacere o meno alle ragazzine per il suo aspetto è, sicuramente, un valore che aggiunge ma non toglie nulla al suo talento.

“Se l’amore che hai dato non ti è mai ritornato tu gridalo alle stelle e ti sarà riconsegnato” recita Leo Gassmann con trasporto e pathos, il tutto condito con un linguaggio semplice ma ispirato, pop ma contemporaneo. Un pezzo che sviscera le domande e le speranze di un giovane uomo alle prese con le riflessioni tipiche di chi cerca di interrogare se stesso sul proprio futuro, in una serie di confidenze intime e profonde su quello che potrà accadere o meno il domani seguente, al risveglio dopo una nottata densa di pensieri e di stelle.

Acquista qui il brano |

Cosa sarà di noi? | Video

Cosa sarà di noi? | Testo

Vivere sospesi
in alto su nel cielo
guardare quelle stelle
e sfiorarle col pensiero
e pensare che un folle
mi aveva avvisato
che le stelle se le guardi
ti proteggono da lontano

Allora ti confidi
al chiaro di luna
mentre il mondo dorme
e di te non hai paura
se l’amore che hai dato
non ti è mai ritornato
tu gridalo alle stelle
e ti sarà riconsegnato
e dimmi

Cosa sarà di noi
quando arriverà il vento
che ci porterà via
levandoci il momento
e dimmi
cosa sarà di noi
quando balleremo
sotto un cielo di stelle
sopra un letto di sogni

Cosa sarà di noi
quando a terra torneremo
quando solo col pensiero
al cielo guarderemo
fiori sporchi ed appassiti
attaccati a questa terra
sempre pronti a non cadere
nel resto della melma

Allora ti confidi
al chiaro di luna
mentre il mondo dorme
e di te non hai paura
se l’amore che hai dato
non ti è mai ritornato
tu gridalo alle stelle
e ti sarà riconsegnato
e dimmi

Cosa sarà di noi
quando arriverà il vento
che ci porterà via
levandoci il momento
e dimmi
cosa sarà di noi
quando balleremo
sotto un cielo di stelle
sopra un letto di sogni

E non importa se hai sofferto
non importa tutto questo
l’importante è essere liberi
e volare via col vento
e dimmi

Cosa sarà di noi
quando arriverà il vento
che ci porterà via
levandoci il momento
e dimmi
cosa sarà di noi
quando balleremo
sotto un cielo di stelle
sopra un letto di sogni

Cosa sarà
cosa sarà
cosa sarà

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...
Un pensiero su “Leo Gassmann tra pop e pathos in “Cosa sarà di noi?” – RECENSIONE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.