Per un tema una canzone

Analizziamo un tema per via di una canzone

Nella vita è normale, direi proprio fisiologico, vivere momenti in cui ci si senta stanchi delle proprie abitudini; “quando sono stanca non so rispondere a nessuna domanda”. Sono situazioni in cui il ripetersi degli eventi e la linearità di certi sentimenti diventano pesanti togliendo vivacità e colore alle nostre giornate. “Oggi ho la faccia stanca”. È molto facile sentirsi stanchi di se stessi

Da questa breve introduzione emerge di conseguenza quanto parallelamente si sviluppi una continua ricerca di emozioni nuove da cogliere sia dentro se stessi sia all’esterno attraverso nuove esperienze che spezzino la catena della troppa linearità.

Una nuova Rosalba in città” di Arisa racconta esattamente tutto ciò. Stiamo parlando dell’esigenza di cambiare, concetto espresso in modo limpido dalla canzone di Arisa. In primo luogo dobbiamo assolutamente precisare come l’idea di cambiamento possa collegarsi sia a scelte pratiche di vita, come può essere per esempio quella di cambiare lavoro, città, università o sport, sia a scelte sentimentali, come la fine di un rapporto emotivo o l’inizio di una relazione nuova.

Entrambi gli aspetti infatti possono essere colpiti dall’abitudine che tende a far sembrare tutto scontato e a tratti banale. “Tu mi guardi e mi chiedi cosa siamo io e te” ed è proprio in relazione all’aspetto emozionale che si rischia di perdere di vista la fiamma dei grandi sentimenti, finendo per trascurarla e smettere di alimentarla “usa più cura nelle cose che dici […] andiamo avanti solo se siamo felici”.

In secondo luogo, per raggiungere una nuova felicità risulta fondamentale partire da se stessi e mostrare anche agli altri i segni della propria trasformazione; molto di quello che riteniamo di noi, infatti, deriva sia dai caratteri che per primi ci attribuiamo, sia da quello che viene percepito dagli altri; le novità, le cose belle e la nostra primavera interiore sono tutti elementi che abbiamo voglia di mettere in evidenza: “c’è un nuovo fiore, un nuovo arcobaleno, una nuova Rosalba in città”.

Infine, è giusto chiedersi fino a che punto possa spingersi questo cambiamento; sono portato a credere, riferendomi alla canzone, che esso consista nel fatto di dedicarsi ai propri sogni e alle proprie passioni: chi ci vuole bene e ci conosce davvero non avrà difficoltà a sapere dove siamo (“se ci sei tu che mi aspetti”) e ad intercettare la direzione del nostro cambiare.

Accendi la radio, eccomi qua”: in questa frase risplende la concezione che ognuno di noi ha quel posto dove sentirsi se stesso sviluppando la propria personalità ,sia esso la radio, un campo di calcio, una scuola o qualsiasi altro luogo che ci rappresenta. Ed è lì, per concludere, che comincerà il nostro nuovo percorso.

The following two tabs change content below.

Riccardo Castiglioni

Conduttore radiofonico e presentatore di eventi. Terminato il liceo classico, sto al momento frequentando la facoltà di giurisprudenza all’università; il fortissimo interesse per il mondo della comunicazione mi ha portato ad entrare in un primo momento a contatto con il mondo delle presentazioni e, in un secondo, con quello radiofonico; realtà della comunicazione che si intreccia e va di pari passo con la passione per la musica, centro di molti miei discorsi.

By Riccardo Castiglioni

Conduttore radiofonico e presentatore di eventi. Terminato il liceo classico, sto al momento frequentando la facoltà di giurisprudenza all’università; il fortissimo interesse per il mondo della comunicazione mi ha portato ad entrare in un primo momento a contatto con il mondo delle presentazioni e, in un secondo, con quello radiofonico; realtà della comunicazione che si intreccia e va di pari passo con la passione per la musica, centro di molti miei discorsi.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.