Ligabue

Presentato alla stampa il nuovo progetto del rocker

Sarà disponibile da domani, 12 ottobre 2021, su Rai PlayE’ andata così“, un nuovo sorprendente progetto di Ligabue. Il rocker di Correggio l’ha presentato alla stampa facendo anche il punto di quella che è la sua trentennale carriera e del suo imminente futuro.

Ne ho fatte di cose in 30 anni di carriera: canzoni, film, racconti, romanzi, poesie” – ha raccontato Luciano Ligabue inaugurando la presentazione di questo nuovo storico progetto – “Sono sempre andato a testa bassa, senza fermarmi mai“.

Il progetto si articola in 7 capitoli composti ciascuno da 3 episodi della durata di circa 15 minuti. Tutto il materiale, che ammonta a circa 5 ore, sarà disponibile esclusivamente su Rai Play con la regia di Duccio Forzano. La mission è, ovviamente, quella di raccontare la storia artistica della carriera di Ligabue ma anche la storia dell’Italia degli ultimi 30 anni.

Ligabue

“A darmi un primo input, è stato il Coronavirus, quella piaga tremenda che ci ha tolto il domani”. – ha raccontato l’artista spiegando da dove è nato questo prometto – “Allora, siamo stati costretti a guardarci indietro e io, quasi, mi sono stupito nel ricordare tutto quel che c’è stato. Mi sono inorgoglito: i dischi, i libri, i film, una raccolta di poesie. Questo mestiere è pieno di sollecitazioni emotive, e sarebbe assurdo se nulla fosse cambiato. Così, ho deciso di celebrare questi primi trent’anni con un racconto diverso da quello che mi ha accompagnato finora. Come sarebbe andata se non fosse andata così, è difficile a dirsi. Probabilmente, avrei cambiato tanti lavori, così come facevo prima di aver successo“.

Oltre alla presenza della voce di ‘Happy Hour’ interverranno tanti amici e colleghi tra cui, ovviamente, Stefano Accorsi che farà da guida all’interno del viaggio. Presenti, poi, Francesco De Gregori, Linus, Elisa, Mauro Coruzzi, Walter Veltroni Federico Poggipollini.

Momenti di gloria e successi alternati a periodi di crisi saranno evidenziati e raccontati dallo stesso Ligabue. A proposito dei suoi momenti di down lo stesso cantautore ha raccontato: “Ne ho vissuti tre. Il primo dopo il terzo album: sembrava che tutto il successo ottenuto fino a quel momento fosse improvvisamente sparito. Il secondo è stata personale alla fine degli anni ’90: non riuscivo a gestire la popolarità e avevo anche pensato di ritirarmi. Poi l’ultimo legato a ‘Made in Italy’, un progetto molto articolato tra album e film. Mi sono ritrovato a perdere la voce e ho avuto la sensazione che non sarebbe più stata quella di prima. A questi momenti ho dedicato un’intera puntata della serie”.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.