È stato rilasciato lo scorso 22 febbraio Perdersi, il nuovo singolo della band milanese Lo Stato Delle Cose, composta nel 2015 da Valentina Brocadello (basso), Davide Ripamonti (pianoforte, chitarra acustica) e, successivamente da Alessandro Mop (voce, chitarra elettrica), vincitrice della 30^ edizione di Rock Targato Italia.

Perdersi” è una canzone dedicata a tutte quelle persone che hanno paura di farsi trascinare dalle loro passioni, perché non potrebbero sopportare di nuovo il dolore o ulteriori delusioni. Preferiscono così rimanere dei “laghi salati”, fiumi che avevano sognato di diventare mare, e che ora hanno dimenticato cosa esso sia.

Ed è questa (davvero riuscita) Perdersi ad anticipare il primo EP della band, che si intitolerà proprio Lo Stato Delle Cose. Un concept album che vedrà alternarsi al suo interno cinque tracce, la cui tematica sarà la fragilità dei rapporti che vanno poi sgretolandosi. Un lavoro che si preannuncia malinconico, da ascoltare col fiato sospeso.

Perdersi è anche un video clip, la cui sceneggiatura è stata scritta da Davide Ripamonti, che ha anche curato la regia insieme a Valentina Brocadello. Le riprese e montaggio sono invece ad opera di Andrea Vergnano, mentre l’attrice protagonista è Alessia Smorta. L’artwork del disco è firmato dal fotografo messicano Hector Chico.

Teniamo d’occhio questo, ormai prossimo, debutto discografico de Lo Stato Delle Cose che, visto il singolo di lancio, promette davvero bene.

The following two tabs change content below.

Andrea Picariello

Giornalista pubblicista salernitano, nato nello stesso anno in cui i Jalisse hanno vinto Sanremo. Music addicted ma, ancora di più, informazione musicale addicted. Quando cala la sera e ho paura del buio accendo la mia lampada di fiducia, che mi illuminerà la stanza: la musica.

By Andrea Picariello

Giornalista pubblicista salernitano, nato nello stesso anno in cui i Jalisse hanno vinto Sanremo. Music addicted ma, ancora di più, informazione musicale addicted. Quando cala la sera e ho paura del buio accendo la mia lampada di fiducia, che mi illuminerà la stanza: la musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.