Solo no è il nuovo singolo di Luca D’Aversa estratto dal suo ultimo progetto discografico intitolato Fuori. Il brano è quella analisi introspettiva che ognuno di noi dovrebbe fare, ma che per fuggire dalle verità sgradevoli che troveremmo evitiamo di fare, lasciandole albergare nelle profondità del nostro animo senza affrontarle mai.

<!–//<![CDATA[
var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://adx.4strokemedia.com/www/delivery/ajs.php':'http://adx.4strokemedia.com/www/delivery/ajs.php');
var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999);
if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ',';
document.write ("”);
//]]>–>

Cosa gli fai alle persone a cui vuoi bene? Ci fai caso? Credi che stiano li per sempre? Spesso ci si dimentica di chi abbiamo accanto, lo diamo per scontato, perché stare da soli è molto più facile, chiusi nel proprio castello non può succederci niente. Ma il rischio è di perdersi… ed io non ci voglio stare.

Ha raccontato così la canzone il cantautore e produttore romano, che per il disco, uscito lo scorso 19 gennaio sotto etichetta DIY Italia, si è avvalso della collaborazione di Marta Venturini (che in carriera ha lavorato con Emma Marrone, Calcutta e Paola Turci).

Nel lavoro trovano spazio i precedenti singoli Voleranno via e Lasciati sorprendere, e proprio questa è l’esortazione che accompagna tutto il disco e che ha ispirato lo stesso autore: lasciare entrare nella propria vita la luce della scoperta, non fossilizzarsi ma cercare costantemente nuove sensazioni, vivere nuove esperienze e tramutarle (in questo caso) in canzoni.

Il video clip di Solo no (disponibile in anteprima su newgeneration.mtv.it) mostra come a volte esista una barriera che ci divide dall’altra persona e che ci fa vivere di dubbi e incertezze, come volersi ma non cercarsi, parlarsi ma restare in silenzio. Questa barriera può essere labile, invisibile, eppure c’è.

Vuoi restare connesso con Luca D’aversa e scoprire tutte le sue ultime novità? Ecco i link utili:

The following two tabs change content below.

Andrea Picariello

Giornalista pubblicista salernitano, nato nello stesso anno in cui i Jalisse hanno vinto Sanremo. Music addicted ma, ancora di più, informazione musicale addicted. Quando cala la sera e ho paura del buio accendo la mia lampada di fiducia, che mi illuminerà la stanza: la musica.

Di Andrea Picariello

Giornalista pubblicista salernitano, nato nello stesso anno in cui i Jalisse hanno vinto Sanremo. Music addicted ma, ancora di più, informazione musicale addicted. Quando cala la sera e ho paura del buio accendo la mia lampada di fiducia, che mi illuminerà la stanza: la musica.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.