La neo-giudice insultata sul web per le scelte fatte

Ci risiamo, il pubblico non ha ancora imparato la lezione e dopo diversi casi di bullismo nei social network o, peggio ancora, vere e proprie offese gratuite rivolte a chiunque anche questa volta siamo qui a parlare del lato più negativo dei nostri spazi digitali.

A caderne vittima è stata Malika Ayane che, dopo Samul la settimana precedente, è stata a lungo criticata ed offesa in giro per la rete per le scelte fatte nel corso dell a seconda puntata dej Bootcamp.

Malika AyaneL’artista non si è fatta, però, piegare dalle malelingue ed ha ripostato alcuni dei commenti più denigratori per la sua persona ed il suo ruolo professionale che, in questo momento, la vede impegnata al balcone dei giudici di X-Factor.

Proprio un’insieme di scelte sbagliate, a detta dei contestatori, sarebbero state il pretesto per iniziare la rissa online a colpi di offese da digitare velocemente sulla tastiera per farsi condividere. La Ayane, però, si è mostrata particolarmente matura e non ha fatta attendere una formale presa di posizione rispetto a chi, sul web, l’ha insultata prendendo a prestito anche parte delle sue diverse origini. Una vergogna che, difficilmente, possiamo continuare ad accettare da parte di chi condivide lo stesso nostro spazio contribuendo a far diffondere una visione strettamente negativa del web anche di fronte alle sue innegabili potenzialità.

Ecco il messaggi di risposta postato dall’artista nei propri spazi social ufficiali: “Mi sono svegliata molto amareggiata leggendo parte dei commenti alla puntata di ieri. Tranne alcuni molto creativi nell’inadeguatezza, il livello di linguaggio e di pensiero é veramente basso. Basso e violento. Inaccettabile. Non si tratta di orgoglio ferito perché contestata ma di delusione per come ancora in molti confondano la critica con l’offesa e per come il livore divori certe persone e ne accechi l’intelligenza. Le sole parole che si possono utilizzare con leggerezza, sono quelle d’amore. Per le altre vi consiglio di ragionare con calma e sceglierle con cura. Sono una donna adulta e strutturata quindi vi concedo di sentirvi dei paladini della giustizia per avermi chiamata ‘cogliona’ o ‘puttana razzista’. se al mio posto ci fosse stata una persona fragile o delicata avreste potuto fare dei danni. Siate più responsabili, siate l’esempio positivo”.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Di Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.