Mara Sattei 2021

Il testo del nuovo singolo inedito

Dopo il successo del singolo di debutto da solista intitolato “Scusa“, Mara Sattei torna con un nuovo brano. E’ disponibile, infatti, da venerdì 3 dicembre, su tutte le piattaforme digitali, “Ciò che non dici“, un brano scritto da Mara Sattei e Tha Supreme e prodotto da quest’ultimo.

Mara Sattei - Ciò che non dici

Il brano vuole raccontare l’importanza di non aspettare che un qualcosa accada, ma di agire attivamente affinché possa in fine succedere, sottolineando il fatto che spesso un silenzio riesce ed essere più eloquente di mille parole. Di seguito il testo del brano.

Ciò che non dici – Testo

Quale sia
Miliardi di cose ferme in fila
Io faccio finta, non so chi sia
Questo ghiaccio è come sciolto al sole
È un male enorme
Un male di testa
Mi gira, placida funivia
Sottosopra, sì, come una spia
Come scende, che s’accende e piove
È un gran rumore

Sogno areoplani, mondi di carta
Guardo sognando castelli in sabbia
Blu nei miei occhi, una luce astratta
E penso: “E come va?”

Ciò che non dici
È più facile a farsi che a dirsi
Se mi guardi come il paradiso
Come sto, come stai, tu non lo sai
Facciamo i finti
Che è più facile tornare qui
Se mi guardi come il paradiso
Come sto, come stai, tu non lo sai

Come stai, tu non lo sai
Come stai, tu non lo sai

Dico: “Torna”
Mi guardo il mostro che c’ho in fondo
Non faccio finta, non ho controllo
E se tocchi come brilla il sole, mentre piove
Mare in festa
Mi gira a metà sullo sfondo
Sottosopra, sì, come il tuo mondo
Come sonda che si spegne attorno
In un secondo

Ho tra le mani i sogni di un altro
Guardo scappando da un mondo in gabbia
Blu nei tuoi occhi, una luce astratta
E penso: “E come va?”

Ciò che non dici
È più facile a farsi che a dirsi
Se mi guardi come il paradiso
Come sto, come stai, tu non lo sai
Facciamo i finti
Che è più facile tornare qui
Se mi guardi come il paradiso
Come sto, come stai, tu non lo sai

Come stai, tu non lo sai
Come stai, tu non lo sai

Ah, che ci ho perso di nuovo
Come le cose che hai
Chiarisco, è tardi, t’imploro
Dimmi che senso che ha, basta
Lascia che tutto sia nuovo
Tranne le cose che fai
Sparisco e basta che dopo
Dici che torno e chissà

Ciò che non dici
È più facile a farsi che a dirsi
Se mi guardi come il paradiso
Come sto, come stai, tu non lo sai
Facciamo i finti
Che è più facile tornare qui
Se mi guardi come il paradiso
Come sto, come stai, tu non lo sai

Come stai, tu non lo sai
Come stai, tu non lo sai

The following two tabs change content below.

Giampiero Mastronuzzi

Mi avvicino alla musica dal 2007 grazie al talent "Amici di Maria de Filippi"; da allora seguo i cantanti usciti dai vari talent show e tutta la bella musica italiana.

By Giampiero Mastronuzzi

Mi avvicino alla musica dal 2007 grazie al talent "Amici di Maria de Filippi"; da allora seguo i cantanti usciti dai vari talent show e tutta la bella musica italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.