martedì, Aprile 23, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Michele Bravi, il 12 aprile, dopo tre anni, esce “Tu cosa vedi quando chiudi gli occhi”

A distanza di tre anni dal suo precedente lavoro discografico, Michele Bravi torna con Tu cosa vedi quando chiudi gli occhi, il suo nuovo concept album, in uscita il 12 aprile e già disponibile in pre-order e pre-save.

Tu cosa vedi quando chiudi gli occhi segna non solo l’atteso ritorno del cantautore, ma anche una rivoluzione personale e artistica. Il disco – scritto tra Milano, Parigi, Londra e Amsterdam – è un viaggio tra le metafore attraverso la quale assorbiamo la concretezza e il tangibile. Un disco che celebra la natura melodica e scenica della vita interiore, della memoria e dell’immaginazione.

«Nelle canzoni l’immediatezza dell’esperienza si mescola all’astrazione. Nella musica ogni momento si riferisce ad altri momenti e li contiene. In stato cosciente, tratteniamo solo i ricordi che possono diventare arte».

La traduzione visiva dell’album è affidata all’occhio di Mauro Balletti, uno degli artisti italiani tra i  più innovativi e sofisticati, che ha realizzato la cover del disco.  Il suo lavoro tra pittura e fotografia ha già sorpreso il grande pubblico con le cover più iconiche di Mina.

E ancora a impreziosire l’immaginario artistico c’è anche l’universo immaginifico di Antonio Marras che arricchisce l’estetica complessiva realizzando le scenografie e affidando a Michele le sue creazioni sartoriali.

A maggio sarà la volta del ritorno live, con due speciali anteprime a teatro, organizzate e prodotte da Vivo Concerti: il 12 maggio al Teatro Dal Verme di Milano e il 26 maggio all’Auditorium Parco della Musica (Sala Sinopoli) di Roma.

Reduce dal successo della sua partecipazione nel cast dell’acclamato film di Saverio Costanzo, Finalmente l’alba, presentato alla 80ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, e dei precedenti singoli Odio e Per me sei importante; il nuovo disco in studio rappresenta l’apertura di un nuovo scenario nel percorso di ricerca musicale dell’artista che da sempre mescola letteratura e poesia alla musica trasformando la parola in tono emotivo e suono.