Nicolas Bonazzi racconta il finire dell’estate in “Già settembre” – RECENSIONE

Recensione del nuovo singolo del cantautore

E’ tornato a farsi sentire per la fine dell’estate e l’aprirsi della stagione autunnale Nicolas Bonazzi, capace e sempre interessante cantautore bolognese conosciuto dal grande pubblico per la splendida ‘Dirsi che è normale’, salita sul palco del Teatro Ariston di Sanremo per il Festival del 2010, oltre che per altri apprezzabili nuovi episodi successivi.

Il nuovo progetto, che arriva a quasi due anni di distanza dalla profonda ‘Ali di carta’ (qui la nostra intervista durante la quale presentammo con Nicolas questo brano dedicato al tema della prepotenza e del bullismo), porta per titolo Già settembre e si propone il compito di raccontare con leggerezza e spensieratezza quel passaggio tra il sole e le spiagge d’agosto ed il ritorno alla vita di tutti i giorni che settembre porta con sè.

Bonazzi ci mette il suo timbro riconoscibilissimo con la sua caratteristica “r” moscia ed un soffiato che arricchisce la dinamica vocale alleggerendo lo stesso cantato che risulta ovattato, delicato e mai invadente rispetto alla struttura canzone che, come per tutti i cantautori, è la priorità anche rispetto alla stessa voce.

Rimane fresco il ricordo di “promesse con cui quest’estate ci ha fregato l’anima” mantenendo nello sfondo il rapporto a due che, nel gioco della frenesia autunnale, pare essere anch’esso destinato a concludersi nel pieno rispetto dello schema della liaison estiva.

“Sulla faccia ho ancora il sale ma già ti sento dire ‘ tra un poco è già Natale'” canta nell’incipit del brano Nicolas riportandoci un po’ tutti alla realtà di un settembre che obbligatoriamente ci costringe a guardare già al futuro rispetto ad un’estate che, invece, ci permetteva di vivere alla giornata per assaporare, volta per volta, le emozioni, i sentimenti e le esperienze che la vita ci mette davanti senza fare programmi.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.