Nuovi singoli, settimana 43 del 2018: torna Virginio, immenso regalo di Lucio Dalla

Tutte le recensioni dei nuovi singoli in rotazione radiofonica

  • COME NO – Baby K

Baby K - Come noPrendi Baby K, la regina dei tormentoni estivi made in Italy negli ultimi 3 anni, e toglile il ghiaccio, il sole e l’estate ed il risultato è paragonabile a quello ottenuto con la Coca Cola senza le bollicine. Non è la stessa cosa. Apprezzabile lo sforzo (bissato) di funzionare e proporsi anche al di fuori dei mesi caldi ma, purtroppo per lei, proprio non sembra possibile riuscire ad apparire funzionali. Eppure Tiziano Ferro agli esordi della Femmina Alfa riuscì nell’impresa ma, evidentemente, la ricetta era ben diversa ed i giorni di gloria sono un timido ricordo lontano. Qui la ricetta rimane quella del reggaeton classico impostato, però, sulla fine di una storia d’amore che scorre via, senza troppi rammarichi. Come la canzone. Piatta. VOTO: 4

  • UNIVERSALE – Benji & Fede

Benji & Fede si affidano nuovamente a Tony Maiello e Piero Romitelli per questo ritorno e, d’altronde, la coppia d’autori è stata l’unica davvero capace di far fare loro un salto evidentissimo di qualità con il passato episodio (Buona fortuna). In questo nuovo esperimento la melodia perde di sinuosità in favore di una maggiore orecchiabilità martellante ottenuta giocando sulla chiusura precisa di ogni rima. Ne esce un inno all’amore universale su di una produzione moderna che si districa, secondo la classica ricetta del duo modenese, tra sintetizzatori e campionamenti. Non male anche se non è il loro punto più alto. VOTO: 6.5

  • STARTER – Lucio Dalla

Emoziona profondamente ascoltare oggi questo nuovo brano inedito del compianto Lucio Dalla. Fosse stato ancora tra noi, forse, non lo avremmo ancora ascoltato o non ci saremmo così tanto emozionati ma, oggi, ha un valore tutto suo, tutto speciale. Non importa cosa dice o come lo dice, l’unica cosa che conta è che Lucio dice. Torna a dire qualcosa e quella sua voce, quella sua interpretazione sentita, vera, autentica ci basta per scioglierci. L’immensità è davanti a noi. Il genio è stato tra noi. Che vuoi dire di un pezzo come questo? Non si può dire nulla che valga quanto la canzone: ascoltatela e valutate voi.

  • ASIA OCCIDENTE – Mahmood

Ecco che finalmente arriva il pezzo giusto per il buon Mahmood che può tirare fuori la sua vocalità on libertà e senza eccessivi paletti imposti dalle strutture eccessivamente rigide degli ultimi episodi. Qua la melodia viaggia su di una bella soluzione che lascia ampi spazi all’interpretazione vocale con i suoi eccessi e le sue svirgolate. Mahmood canta ed incanta perchè dopo che l’astro di Mengoni s’era eclissato sotto la luna del pop più banale c’era rimasto davvero soltanto lui. Non è un caso che “l’alba fatica a sorgere” anche per il giovane cantante italo-egiziano ma, se proseguirà su questa via, verrà presto il suo momento. Basterà farsi trovare pronti con la canzone giusta. Giusta come questa. VOTO: 7+

  • COME UNA DANZA – Raf e Umberto Tozzi

Si uniscono nuovamente due delle voci storiche della musica italiana del secolo scorso dove hanno dettato le regole della migliore musica pop nostrana. Fa per questo piacere risentirli in piena forma non solo vocale ma anche, e soprattutto, artistica. Apre (e scrive) Raf che, finalmente, abbiamo la possibilità di riascoltare su di un brano ispirato, delicato e sapientemente costruito su di sé ed il compagno. Tozzi ha, come sempre, un timbro riconoscibilissimo che ben si sposa con la vocalità del compagno. Brano ben scritto e sapientemente arrangiato riuscendo, così, a rispecchiare i dogmi della modernità in cui rientra anche il funzionale special finale in Raf si diletta in qualche barra rap di cui, da sempre, è abile propositore. VOTO: 7.5

  • RISCHIAMO TUTTO – Virginio

Virginio Rischiamo tuttoA volte è bello ritrovarsi ed ogni volta la sensazione che ne deriva è immensa. E’ questo che, in qualche modo, succede con questa nuova creatura di Virginio che, dopo tanti anni, finalmente ritrova, forse, quel ragazzo malinconico, delicato e sensibile intravisto in passato con sufficiente lucidità. Il ragazzo ha dato più volta prova di saper scrivere ed interpretare il proprio io ed il proprio sentire ma da qualche tempo latitava sul campo dell’emotività che qui, pur mascherata da un ottimo tappeto elettronico nell’arrangiamento, traspare prepotentemente. E’ un ritrovarsi che fa assai piacere e che spalanca una finestra su di una stanza rimasta buia per fin troppo tempo. E’ la stanza in cui Virginio da sempre ha dato le migliori prove di sè (senza nulla togliere alla sua ultima movimentata e moderna Semplifica): l’emotività. VOTO: 8

Acquista qui i brani |

Baby K - Come no Virginio Rischiamo tutto

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.