Nuovi Singoli Recensiamo Musica

Le recensioni di tutti i nuovi singoli in radio

  • SE PIOVESSE IL TUO NOME – Elisa e Calcutta

Il brano che da mesi spopola nella rotazione radiofonica nazionale vive ora di nuova vita grazie ad un duetto con il suo principale autore. Prima di questo incontro artistico nessuno avrebbe scommesso una fava sulla fusione della scrittura ruvida e quotidiana di Calcutta con l’anima eterea e sopraffina di Elisa che, però, alla lunga è riuscita nell’impresa di realizzare un’altro intramontabile successo della sua lunga carriera. Occorre togliersi di dosso l’idea della friulana che in vent’anni di carriera il pubblico si è costruito di lei ma, una volta calata nell’attualità musicale italiana, la Toffoli rimane una numero uno assoluta. Il duetto è una simpatica operazione di chiusura per un percorso più che nobile. Inutile dire che la versione solista, vocalmente e strumentalmente, è tutt’altra cosa. VOTO: 7

  • IN PRIMO PIANO – Eros Ramazzotti

Ramazzotti si affida alla penna di Jovanotti per sperare in dei risultati radiofonici e di streaming un tantino migliori di quelli del singolo di lancio del suo ultimo progetto discografico. In effetti, in questo nuovo brano, l’identità di Cherubini esce prepotentemente allo scoperto e viene abilmente supportata dalla maestria di anni e anni di onorata carriera di Eros che di interpretazione è assoluto maestro. Il timbro rimane, anche in questo caso, il marchio di fabbrica di una canzone che con il mondo radiofonico ha ben poco a che fare ma che si giova di una produzione assolutamente classico, un testo ultra-pop e un arrangiamento tutto archi e pianoforte che fa venire i brividi. Il finale con l’apertura dell’orchestra è quello che ci si aspettava e che giustamente dovremmo sempre sentire da artisti di cotanta levatura pop. Altro che elettronica… VOTO: 8

  • MONDOVISIONE – Federica Carta

La Carta ci riprova e lancia un nuovo inedito a distanza di pochissimi mesi dal suo secondo progetto discografico che, in sostanza, è risultato un assoluto flop complice anche lo svecchiamento del suo repertorio in favore di produzioni electropop. La strada intrapresa, però, non viene abbandonata nemmeno in questo nuovo esperimento che fungerà da colonna sonora per il cinema ma che, musicalmente, rappresenta l’ennesima brutta pagina scritta da una voce che dovrebbe fare ben altre cose. VOTO: 4.5

  • TI DEDICO IL SILENZIO – Ultimo

In attesa del nuovo album e di un 2019 che si annuncia già scintillante il giovane Niccolò dona una delle sue liriche più belle alla rotazione radiofonica natalizia e, lasciatemi dire, era ciò che ci voleva. Una bellissima ballata pop con dedica d’amore commovente si riveste di un abbigliamento leggermente ritmico che, però, non disturba l’atmosfera romantica. “Ti dedico il rumore di queste inutili parole, un quadro senza il suo colore che è andato via a volare altrove. Io ti dedico il silenzio tanto non comprendi le parole”. Viva la scrittura di un ragazzo che finalmente sa cosa dice e come lo dice. VOTO: 8.5

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.