Per l’interprete un nuovo contratto ed un prossimo progetto

E’ pronta a tornare con un nuovissimo progetto discografico fatto di soli brani inediti Ornella Vanoni che sette anni fa aveva annunciato di voler concludere le proprie pubblicazioni lanciando l’ultimo disco della sua carriera intitolato ‘Meticci (Io mi fermo qui)’.

La cantante milanese non aveva scelto di ritirarsi per sempre dalla musica nè di smettere di proporre concerti o rivisitazioni, anche discografiche, dei suoi grandi successi ma, conscia di una grande crisi del mercato, era arrivata alla conclusione che non fosse giusto per lei continuare a lavorare a dei progetti di inediti.

Nel 2018, poi, era stata convinta da Claudio Baglioni a partecipare in gara al Festival di Sanremo con il brano ‘Imparare ad amarsi’ dividendo il palco con Bungaro e Pacifico, co-autori della canzone, ma ne era scaturita soltanto una ricca raccolta di successi per accompagnare il lancio del pezzo.

Oggi, a distanza di qualche anno, Ornella Vanoni ha firmato un contratto discografico con il gruppo BMG che prevede un accordo per la pubblicazione di un nuovo progetto discografico d’inediti che arriverà nel corso dei prossimi mesi per l’autunno/inverno del 2020/2021 e chissà che, per tale occasione, la voce di ‘Senza fine’ non decida di fare una nuova scappatella al Teatro Ariston…

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Di Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *