inediti Amici 22

Tutte le nostre mini-recensioni dei primi inediti pubblicati nella nuova edizione del talent

  • UNIVERSALE – Aaron

La voce è una delle più interessanti di questa classe di Amici grazie ad una timbrica particolare e ben riconoscibile ma anche facilmente immaginabile in un percorso pop che recuperi intenzioni soul coniugandole a scelte produttive e autorali contemporanee. Fin da questo primo inedito Aaron cerca nella scrittura questa possibilità inserendo delle strofe piuttosto serrate e scandite per opporsi ad un inciso che, invece, gioca su aperture più melodiche. La produzione è tra le più illuminate seppur nella propria semplicità. Un buon punto di partenza. VOTO: 7.5

  • SUPEREROI – Cricca

La produzione è curata da okgiorgio, nome già al fianco di Riccardo Zanotti ed i suoi Pinguini Tattici Nucleari. La scelta adottata è quello di un pop pulito senza troppe stranezze o deviazioni sul tema. Il tutto può essere giustificato da una voce particolarmente pulita, limpida e lineare come quella di questo giovane Cricca che, probabilmente, non ha ancora trovato il suo reale percorso artistico. Il pezzo vuole essere un’esaltazione dell’amore a due citando Totti e Ilary per dimostrare come tutto, anche l’amore, finisce. Potrebbe essere anche gradevole all’ascolto ma non convince mai per davvero. VOTO: 5

  • MENO SOLA – Federica

C’è anche la firma di Alfa oltre a quella dei Room9 che, poi, producono anche il pezzo esaltando una voce tradizionalmente pop e mettendola a proprio agio in una dimensione sonora contemporanea. La produzione sfrutta campionamenti, tastiere e qualche distorsione ma non risulta eccessivamente invadente nella costruzione del pezzo dove Federica rimane a proprio agio. Il punto focale della canzone è costituito dall’inciso che si fa canticchiare con facilità pur senza sfruttare un crescendo vocale facilmente pronosticabile. VOTO: 7.5

  • SCARABOCCHI – Niveo

Tutto basato sull’appoggio alla componente ritmica, questo inedito permette a Niveo di risultare forse più credibile di quanto sia riuscito mai a dimostrarsi con una qualche cover. Particolarmente riuscita risulta essere la produzione che varia continuamente mettendo sul piatto continue nuove suggestioni pur rimanendo nell’alveo del pop più tradizionale nei suoni. Pezzo gradevole. VOTO: 6.5

  • PIU’ MIA – Piccolo G

Voce soffusa che ha in sè un vibrato del tutto particolare che rende l’emissione sottilissima ed estremamente piacevole da ascoltare per coglierne l’origine della sua delicatezza. Su questa chiave viene costruito, saggiamente, l’intero pezzo che sfrutta con capacità le doppie voci per rispondere alla linea vocale principale e dando alla canzone una dinamica più ricca e convincente di quanto avrebbe potuto essere. Forse anche per questo il pezzo funziona con la sua semplicità per raccontare l’amore più pop in una chiave musicale non scontata. VOTO: 7+

Ascolta e acquista qui i brani |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.