Pagelle Nuovi Singoli

Tutte le nostre recensioni dei nuovi singoli

  • TAM TAM – Arisa

 Che Arisa possa, con la sua voce speciale, cantare ogni cosa ce l’ha abbondantemente dimostrato nel corso di questi lunghi dieci anni di carriera ma, se mai ce ne fosse stato bisogno, questa volta ce lo ribadisce energicamente. Nel suo singolo (da solista) più estivo di sempre la cantante potentina sceglie di giocare con la ritmica e, soprattutto, con le parole di un testo che si diverte a sperimentare con le assonanze. Si fa canticchiare con leggerezza e piacevolezza dimostrandosi adatto anche per l’alta rotazione radiofonica della stagione. Potrebbe essere una hit di quelle nuove ed inattese capaci, però, di aprire nuove strade musicali di cui ora, più che mai, abbiamo assolutamente bisogno per il periodo estivo che, quest’anno, ha un po’ dimenticato le idee originali. VOTO: 7.5

  • SORRISO (MILANO DATEO) – Calcutta

calcutta sorrisoNon è il miglior Calcutta di sempre quello che esce allo scoperto in questo nuovo (inatteso) nuovissimo singolo radiofonico che, a dir la verità, poco si adatta all’attuale scenario musicale dell’estate 2019. Ad ogni modo il mondo del cantautore romano rimane pressoché intatto ed invariato grazie ad un timbro sempre riconoscibile e, soprattutto, ad una dinamica del cantato che si fa riconoscere insieme ad una scrittura sempre particolarmente attenta e personale. Molto anni ’80 nei suoni manca, forse, di quell’inciso memorabile che ti ritrovi a fischiettare mentre sei in coda sotto il sole anche se, con più ascolti, il pezzo arriva e ti conquista. VOTO: 6.5

  • MARGARITA – Elodie e Marracash

Che Elodie si stia, nelle ultime stagioni musicali, dimostrando completamente nuova musicalmente rispetto ai suoi esordi intimi e sofferti è sotto gli occhi di tutti eppure riesce a confermarsi ancora una volta in una veste così leggera, in cui solitamente non è così semplice affermarsi come artista rispetto alle stesse canzoni. Questa nuova collaborazione con Marracash ribadisce quanto di buono già fatto e compie un ulteriore passo in avanti dando all’interprete laziale la stragrande maggioranza della scena rispetto alla piccola parentesi affidata alle barre dell’ospite d’occasione. Il risultato è fresco, piacevole, canticchiabile con facilità e, soprattutto, conferma la più grande dote vocale della bella interprete: la sensualità e l’eleganza. VOTO: 7+

  • PRIMA DI PARTIRE – Luca Carboni e Giorgio Poi

Tutto d’un tratto essere prodotti da Dardust è un qualcosa di cui farsi vanto e da specificare a lettere cubitali anche se il buon Dario Faini, prima di portare alla ribalta Mahmood a Sanremo, faceva questo lavoro da anni ed anni con successo. Malgrado ciò questa nuova versione del brano di Carboni trova il suo punto di forza proprio nella produzione che si conferma quanto di più contemporaneo e attuale fosse possibile immaginare. La pecca è che questo mood si adatta molto di più al mondo di Giorgio Poi che a quello del cantautore bolognese che si trova dentro alla canzone come un corpo estraneo. Mix di elementi da rivedere. VOTO: 5

Acquista qui i brani |

calcutta sorriso

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.