Pagelle Nuovi Singoli

Tutte le nostre mini-recensioni dei nuovi singoli in radio

  • COLLISIONI – Bianca Atzei e Virginio

E’ una bella ballata pop d’amore quella che unisce per la prima volta le voci e le esperienze artistiche di Bianca Atzei e Virginio. Nelle strofe è soprattutto l’anima e la vocalità di Virginio a spiccare grazie a delle tinte profonde e ad un’attitudine perfettamente calibrata nell’interpretazione delle ballate amorose. Il ritornello, invece, apre ad una produzione più condizionata dall’elettronica che, almeno nelle intenzioni, dovrebbe portare il brano verso un’attualità più spiccata. In realtà la sensazione è che alla canzone manchi proprio una dose importante di verità nell’interpretazione e nella struttura. Insomma, un bel brano più attento, però, ad essere contemporaneo che a raccontare i propri interpreti sotto ogni punto di vista. VOTO: 5.5

  • TERRA – Eugenio in Via di Gioia

Il suono degli Eugenio in via di gioia è sempre particolarmente ricco di sfumature testimoniando la reale anima da band della loro proposta musicale. A cambiare rispetto al solito è l’intenzione autorale del pezzo che si stende su di un piano più melodico che, però, viene rivisto e ristrutturato secondo le più personali aspirazioni ed esperienze musicali. La canzone, però, c’è e, anche nella sua tematica difficile da rendere in musica, riesce a rivelarsi funzionale. VOTO: 6+

  • DIVANO NOSTALGIA – Galeffi

E’ interessante da sempre la scrittura di Galeffi ma a catturare al primo ascolto è la sua capacità interpretativa ed il conseguente l’utilizzo della voce al fine di sottolinearne i passaggi. Le desinenze finiscono spesso per essere trascinate. Ne esce un racconto d’altri tempi che è bello seguire ed immaginare tra le strade di una Roma deserta ed in bianco e nero. Di questi tempi non è affatto semplice riuscire a ricreare questo tipo di ambientazioni. Chapeau per essere riuscito a ridare centralità all’immaginario, all’utilizzo istrionico della voce e alla tristezza in musica senza perdere in fatto di contemporaneità. VOTO: 7+

  • AVEC MOI – Hu

Sceglie questo brano Hu per proseguire la propria avventura musicale nel post-Sanremo 2022 dove è stata protagonista con ‘Abbi cura di te’ insieme ad Highsnob. Stavolta il mood è quello di un uptempo che permette alla giovane cantautrice di mettere in evidenza non soltanto una differente attitudine musicale ma anche nuove sfumature vocali che si adattano perfettamente al suono delle tastiere e dell’elettronica scelta per l’arrangiamento. VOTO: 6.5

  • ISOLE – Tancredi

Adotta ancora la formula della commistione tra pop ed elettronica Tancredi per il suo nuovo singolo inedito. Rispetto ai suoi precedenti singoli questa volta il giovane cantautore suona meno martellante nell’inciso dove non viene ad essere ricreato l’effetto-tormentone con giochi di parole e suoni ritmicamente perfettamente incastrati. Forse anche per questo il brano risulta essere meno convincente rispetto ai predecessori. Manca il mordente. VOTO: 6=

  • FARE SCHIFO – Willie Peyote e Michela Giraud

Poteva essere interessante l’inserimento della voce parlata di Michela Giraud per arricchire la dinamica del brano ma Willie Peyote, poi, non riesce a trovare il ritornello giusto per far esplodere il ritornello. La parte testuale è sempre interessante e personale tanto che il racconto portato avanti a livello narrativo è assolutamente interessante da seguire anche se, va detto, a livello tematico si finisce per ricalcare in gran parte l’idea della sanremese ‘Mai dire mai (la locura)’VOTO: 6

Acquista qui i brani |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.