Pagelle Nuovi Singoli

Tutte le nostre mini-recensioni dei nuovi singoli in radio

  • ALTALENE – Arisa

Continua a sperimentare linguaggi freschi e contemporanei Arisa non solo nella scrittura testuale ma anche in quella melodica e sonora. Per questo suo nuovo singolo sceglie un beat martellante che nell’inciso si accompagna da un “tu-ru-ru” infallibile. La sua voce si adatta perfettamente a questo genere di pezzo e trova, poi, gli spazi per farsi assaporare tanto nelle note più alte che in quelle più acute ed impattanti. L’ennesima conferma che la vocalità è uno strumento insostituibile. VOTO: 7.5

  • COME NELLE CANZONI – Coez

Coez torna discograficamente a tre anni di distanza dall’ultimo progetto e lo fa mettendo nuovamente sul piatto il suo canto indie e la sua scrittura melodica declinata alla fine di una storia d’amore. “Stare insieme male non lo sappiamo fare” canta il cantautore romano che poi confessa che “tutte le cose migliori e peggiori le ho fatto con te ma solo il meglio non vale” per ricordarsi che l’amore è così: a volte è meraviglioso e un momento dopo ci lascia scoprire lati oscuri o spigolosi dell’altra persona. Coerente con il percorso fin qui portato avanti. VOTO: 7

  • M%N – Tha Supreme

Dopo qualche tempo torna a proporsi in proprio il “rivoluzionario” tha Supreme. La ricetta seguita è quella a cui aveva abituato il pubblico nel progetto “23 6451”. La produzione del pezzo è sicuramente la componente in cui Davide Mattei si è principalmente concentrato trasferendo alla distorsione dei suoni e all’elettronica il compito di stupire e catturare l’attenzione dell’ascoltatore. Continuerà a piacere agli amanti del genere. VOTO:_5

  • NOI – Valerio Mazzei

Ha sempre una vocalità interessante il giovane Valerio Mazzei che trova nel suo graffiato lo strumento perfetto per trasmettere l’intimità di un buon brano pop e dare dinamica al proprio cantato preciso e puntuale. La scrittura non è delle più mature e la tematica si trova a dover riprendere il filone dell’amore distante o finito che ancora non si è riusciti a superare. L’ascolto, però, rimane convincente e piacevole per una canzone che non ha troppe pretese nel riuscire a dare il meglio di sè. VOTO: 6

  • DUE SPICCI – Vegas Jones e Icon808

Suonano rap i due artisti per un brano che fa della dinamica il proprio elemento caratterizzante principale. E’ un rap, però, che non rifugge una certa influenza pop e mainstream considerando un linguaggio piuttosto pulito ed un cantato che non sfrutta eccessivamente le distorsioni o le manipolazioni sulla voce. Un buon compromesso per risultare credibili ma anche accessibili. VOTO: 6+

Acquista qui i brani |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.