Pagelle Nuovi Singoli

Tutte le nostre mini-recensioni dei nuovi singoli in radio

  • TRINIDAD – Alessio Bernabei

E’ un ritorno dopo un lunghissimo periodo di pausa musicale per i tempi della discografia d’oggi e per questo Alessio avrà da superare l’ardua sfida di riconquistare la scena ed i cuori dei suoi fan. Il mezzo per il raggiungimento del fine è questo brano tutto reggae e spensierato per tentare un collocamento sul panorama dei tormentoni estivi da ballare e canticchiare con facilità sull’onda di qualche chitarra e percussione latina. La voce si accompagna continuamente con le sovrapposizioni e l’inciso inserisce tutti gli elementi necessari per sviluppare quell’orecchiabilità necessaria per la stagione del sole. Una ripartenza funzionale che serve proprio per riaccendere i motori, la differenza la farà la strada percorsa poi. VOTO: 6

  • CENTRO DI GRAVITA’ PERMANENTE – Biagio Antonacci

Diciamocelo tranquillamente, quest’iniziativa di I love my radio sta facendo più danni e vittime che cose positive e degne di essere pubblicate anche solo in rotazione radiofonica per una settimana. Antonacci sceglie la rivisitazione di un classico del grande maestro Franco Battiato che, probabilmente, tutto avrebbe immaginato tranne che riascoltare questo brano condito di percussioni meridionali e qualche schitarrata che fa tanto karaoke intorno al falò estivo. Antonacci è da qualche tempo che si dimostra non in perfetta forma musicalmente ma questa volta compie una vera atrocità con un pezzo storico della musica italiana che rischia di essere scambiato per qualche canzoncina innocua della stagione estiva di 20 anni fa. VOTO: 3

  • DEFUERA – DRD feat. Marracash, Madame e Ghali

Lui è Dario Faini che era già diventato Dardust ma ora è pure DRD e, diciamocelo, si sente. Tutti i diversi nomi, in realtà, non sfumano poi troppo le produzioni del musicista marchigiano che ormai già da qualche tempo sembra devoto a quei suoni tutti mediorientali che vengono inclusi in ogni suo arrangiamento. Per avviare questo suo nuovo percorso artistico sceglie il rap di Marracash mentre, invece, Madame e Ghali vengono impiegati soprattutto per un cantato più pop e meno parlato con l’obiettivo di far cantare le masse dell’estate 2020. Il mix funziona abilmente e si candida ai primi posti delle classifiche se adeguatamente supportato anche dal mondo radiofonico che, in genere, è sempre pronto ad accogliere questi esperimenti più “mainstream” da parte del mondo musicale 2.0. VOTO: 7.5

  • COMO SUENA EL CORAZON – Gigi d’Alessio e Clementino

Gigi rivisita questo brano che compie vent’anni in compagnia del rapper partenopeo Clementino ma il risultato si allontana velocemente dalla versione originale del pezzo che, probabilmente, non era poi così necessario rilanciare per quest’estate 2020. Il risultato è un tentativo di trasportare il tutto verso un terreno sonoro più urbano per le strofe che vengono prese d’incarico dal rapper mentre, invece, per l’inciso si recupera anche un eco di scena dance per supportare il cantato di d’Alessio che riecheggia anche di un gusto per nulla velato di remix. L’insieme funziona ma, forse, i brani andrebbero lasciati per così come sono stati pubblicati perchè il rischio di peggiorarli è sempre più alto della possibilità di migliorarli. VOTO: 5

  • TRA L’ASFALTO E LE NUVOLE – Sofia Tornambene

L’ultima vincitrice di X-Factor intraprende con questo brano la via di un trittico di brani da pubblicare in versione acustica e minimale dopo aver tentato di percorrere una strada più pop e ricca negli arrangiamenti ma che non ha raccolto adeguati consensi. Indubbiamente questa dimensione musicale è decisamente quella più adatta alla vocalità della giovanissima cantautrice che si rivela sottile, delicata e sussurrante rendendo giustizia e senso ai versi dello stesso brano. La direzione, dunque, è quella giusta e consigliata ma, forse, sarebbe stato più adeguato pensare ad un periodo diverso per il rilascio e, magari, aggiungere all’arrangiamento una costruzione orchestrale che andasse oltre alla chitarra acustica. VOTO: 6.5

Acquista qui i brani |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Di Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *