Pagelle nuovi singoli: i Modà convincono da romantici, Mina Fossati mancano l’occasione

Ecco le nostre recensioni dei nuovi singoli in radio

  • IN QUESTA CITTA’ – Max Pezzali

Parla e racconta le vie ed i luoghi di Roma in questo suo nuovo singolo anche se la carta d’identità di Max Pezzali riporta Pavia come provenienza. La scelta risulta, quindi, forse difficilmente comprensibile ma, andando oltre, la si può identificare come un escamotage per trovare un qualcosa di nuovo da raccontare sempre con quel solito piglio giovanile e fin troppo contemporaneo per un cantautore che, ormai, ha qualche anno in più rispetto ai giovani propositori indie che, a tratti, sembrano essere rievocati e presi d’esempi. Pezzali ha scritto molto di meglio ma, di recente, anche di peggio: questo pezzo si colloca a metà e non sa nè di poesia nè di ciofeca. Un po’ di sana indifferenza per un pezzo che non dice niente. VOTO: 5

  • TEX MEX – Mina e Ivano Fossati

E’ il primo brano estratto dal progetto che rappresenta la novità più attesa della nuova stagione discografica vista l’inattesa unione tra la Tigre di Cremona ed uno dei più incredibili autori della storia della musica leggera italiana. E’ il primo estratto eppure non sembra riuscire a cogliere davvero nel segno: Mina si frena senza mai dare vero sfogo alla propria vocalità leggendaria e Fossati non fa nulla per scrivere un pezzo davvero degno della sua compagna limitandosi ad una canzone che, pur gradevole, non ha niente di davvero memorabile. C’è il blues che rende onore all’interprete lombarda e c’è un amore che vive le sue vicissitudini ma non c’è quel capolavoro che era lecito sognare. VOTO: 6.5

  • PUOI LEGGERLO SOLO DI SERA – Modà

Kekko e soci stanno facendo (come era abbastanza prevedibile) tanta, tantissima fatica, ad affermarsi nuovamente in radio e, ciò che è più grave, anche nei nuovi mezzi di fruizione musicale (il digital streaming) vedendosi piuttosto limitati anche nel piano delle vendite. Scelgono, dunque, di riprovarci e non arrendersi proponendo un nuovo singolo che fa leva totalmente sulla malinconia, sulla delicatezza e su di un’orchestrazione classica che metta la ritmica in secondo piano per raccontare di un amore che non è cambiato rispetto a ieri e al momento in cui è nato. Certo, anche questo pezzo rimane un brano in perfetto stile Modà eppure porta con sé un po’ di quella magia pop che sa emozionare e convincere pur senza spingere sull’acceleratore. VOTO: 8

  • IL MIO D.J. – Subsonica e Achille Lauro

Rivisitano in senso contemporaneo anche questo brano i Subsonica che dopo l’anticipo con i Coma_cose questa volta lanciano in radio la loro nuova collaborazione con Achille Lauro per uno dei pezzi che formavano il loro storico album che, a breve, verrà ristampato in occasione del ventennale della pubblicazione. L’arrangiamento si fa ancor più elettronico e sintetico permettendo anche a Lauro di inserirsi piacevolmente all’interno del pezzo scrivendo da capo parte del testo nella sua seconda metà. La fusione funziona e si rivela azzeccata e perfettamente contaminata tra i due mondi artistici. VOTO: 6+

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.