Pagelle Nuovi Singoli

Tutte le nostre mini-recensioni dei nuovi brani in radio

  • STATO DI NATURA – Francesca Michielin e Maneskin

Scelta assolutamente spiazzante quella di mandare in radio questo brano come secondo estratto e come brano incaricato di accompagnare l’uscita di un album che già parte azzoppato visto il momento delicato che impedisce quasi qualsiasi forma di proiezione. Appena due minuti per questo pezzo che suona come un manifesto femminista con un testo intenso e ricco di riferimenti che difendono la natura della donna contemporanea in una chiave rock. Piace l’intervento di Damiano che dona dinamica al pezzo nello special finale tutto parlato prima di lanciarsi in un ritornello indubbiamente performante ma che si fatica ad immaginare oggi in radio. VOTO: 7

  • IL BENE – Francesco Bianconi

Il frontman dei Baustelle sbarca per la prima volta nella dimensione da solista mettendo, almeno per il momento, in stand-by i suoi Baustelle. Lo fa proponendosi in una chiave intimista, raccolta e profonda in un primo brano che anticipa la pubblicazione di un suo prossimo nuovo album d’inediti. Suona lento, pieno di sfumature e, contemporaneamente, ricco di tempi, pause, buchi rimasti vuoti nell’arrangiamento come nella stessa costruzione del brano. Oggi brani così non si sentono più spesso ma ricordate la magia di una scrittura come queste che, senza troppa immaginazione, rimanda al grande De Andrè? Difficile da capire ma se si riesce nell’impresa se ne viene folgorati.

  • MAPPA – Mameli e Meli

Risulta sempre particolarmente credibile Mameli in questi suoi nuovi episodi musicali che rispondono, ovviamente, sempre al suo mondo dell’indie-pop contemporaneo. In questa circostanza si affida nuovamente ad un duetto (dopo quello con Alex Britti) con un altro cantautore catanese, Meli, che ben si amalgama nella resa vocale del brano con il suo timbro più morbido e melodico rispetto a quello dell’ex protagonista di Amici. Si racconta, naturalmente, dell’evolversi di una storia d’amore che si sviluppa nel corso del tempo. Ritornello orecchiabile pur rimanendo, tutto sommato, piuttosto pop e soft nel proprio arrangiamento e nella struttura vocale. VOTO: 7-

  • FIORI DI CHERNOBYL – Mr.Rain

Torna così a farsi sentire Mr.Rain a distanza di quasi un anno dalla sua ultima comparsa per anticipare il percorso che porterà alla pubblicazione del suo nuovo album d’inediti. Questo nuovo singolo è quanto di più bello potesse pensare di scrivere il giovane artista bresciano che riflette su dolori, sofferenze, delusioni maturate nel corso della vita. Lo fa in una chiave musicale coinvolgente ed attuale che lo porta più a cantare che a rappare per poi lasciarsi andare ad un inciso perfettamente orecchiabile e che gode anche di un coro bianco: “portami in alto come gli aeroplani, saltiamo insieme vieni con me, anche se ci hanno spezzato le ali cammineremo sopra queste nuvole, passeranno questi temporali, anche se sarà difficile sarà un giorno migliore domani”. VOTO: 8.5

Acquista qui i brani |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Di Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.