Pagelle nuovi singoli: Takagi & Ketra e Irama accendo l’estate internazionale

Tutte le recensioni dei nuovi singoli radiofonici

  • ACCANTO A TE – Alberto Urso

La finalissima di Amici di Maria de Filippi è ormai imminente e, dunque, il giovane tenore si gioca gli assi per portarsi a casa una vittoria che, almeno finora, è apparsa sempre sufficientemente scontata. Certo, vincere un talent show è una cosa, funzionare nel mercato e in radio è tutt’altro affare. In effetti, il rischio di risultare poco moderno ed attuale è altissimo e la firma della compagna di viaggio, Giordana Angi, non basta a trascinare il nostro su territori più attuali e spendibili. La voce c’è, il testo non è così scontato come spesso accade nel mondo pop-lirico, la melodia è esaltante ma immaginarlo in radio è assai difficile. Piace alle nonne e alle mamme (pure alla mia) ma ai giovani e alle radio i dubbi rimangono. VOTO: 6

  • UN’ALTRA VOLTA TE – Einar

Non se la sta passando poi così bene il giovane Einar che dopo un Festival di Sanremo prematuro e tranciante si è visto annullare anche i concerti in programma. A più di tre mesi di distanza dalla pubblicazione dell’album arriva questo nuovo secondo estratto che sposa i ritmi estivi adagiandosi su di un tappeto di sintetizzatori e di tastiere che poi giocano con i classici dei clichè delle estati italiane. Fresca è fresca ma non è, nemmeno questa volta, la canzone giusta per la sua voce decisamente più sensuale, leggera e profonda. Imbarazzante la produzione che rende i suoni tutti eccessivamente meccanici e confonde anche la resa vocale. VOTO: 5

  • ARROGANTE – Irama

Certo, se è funzionato una volta perchè non provare a fare il bis? Ed ecco che dopo Nera Irama ci riprova con Arrogante. Le sonorità, però, stavolta si spostano verso il Sudamerica mettendo in primo piano la chitarra che guida le danze mentre il giovane artista milanese si dedica al racconto dell’ennesimo sensuale rapporto a due con una straordinaria ragazza dalla lunga chioma e dai fianchi irresistibili. Piacerà sicuramente alle radio ed al pubblico delle spiagge ma, anche in questo caso, il confronto con il successo del primo tentativo appare in difetto. Che sia colpa della non-sorpresa? Forse. Ma funzionerà, state tranquilli. VOTO: 6/7

  • POLVERE DI STELLE – Ligabue

Continua il suo viaggio il Liga nazionale che ormai si appresta a tornare negli stadi italiani con un nuovo tour a sostegno di un album che indubbiamente si è mostrato migliore del deludentissimo ‘Made in Italy‘ ma che, comunque, fatica non poco ad imporsi davvero e a lanciare una vera hit alla Ligabue, una di quelle canzoni che ti restano in testa per anni anche se non ami lo stile dell’artista emiliano. Il pezzo, in questo caso, spinge l’acceleratore sulla ritmica e sulle chitarre senza, però, sfruttare al pieno il potenziale di un inciso che si sarebbe potuto esaltare maggiormente magari con delle armonie nella voce che avrebbero aperto notevolmente il pezzo. Si riassapora per qualche minuto il rock italiano con un bel testo da ascoltare ma qualcosa continua a non convincere appieno. VOTO: 6.5

  • PIANETI – Patty Pravo

La Divina si mette in gioco qui con un brano che stupisce un po’ chiunque. Da anni la sentiamo interpretare grandi ballate tradizionali dedicate all’amore che la esaltano soprattutto per la sua invidiabile ed inimitabile carica interpretativa e suggestionale. In questo caso, invece, gli spazi ariosi della melodia vengono completamente annullate a favore di un arrangiamento moderno con qualche tastiera e sintetizzatori. Patty, ovviamente, canta con le doppie voci (e con qualche trucchetto meccanico per l’intonazione) un pezzo di Giovanni Caccamo che di tanto in tanto emerge dalle immagini evocate nel testo. Non tutte le dive della nostra canzone, però, hanno la capacità di sapersi reinventare e per alcune sarebbe meglio continuare a proporsi per come sono da sempre. Patty è una di queste. VOTO: 4.5

  • VISTI DALL’ALTO – Rkomi e Dardust

Non ne sta sbagliando una ultimamente Rkomi che, dopo essersi presentato prepotentemente al mondo pop grazie alla collaborazione con Elisa, stavolta prova a trascinare il pubblico nel suo territorio più abituale. Parte quasi rappando ma poi il pezzo si apre nel ritornello e Rkomi canta anche con una certa efficienza (ovviamente l’autotune non se ne è andato tutto d’un tratto). La cosa migliore, ancora una volta, è la produzione sempre azzeccata e funzionale di Charlie Charles e Dardust. Attenti al testo perchè non è poi così scontato come potrebbe sembrare. VOTO: 6.5

  • JAMBO – Takagi & Ketra feat. Giusy Ferreri e Omi

Che estate è oramai senza Giusy Ferreri? Perchè, siamo sinceri, di Omi ce ne sbatte una beata minchia. Takagi e Ketra si, ci sono ma un conto è produrre, un altro è cantare. Proprio per questo motivo anche questo pezzo e quest’estate sono monopolizzati dalla Ferreri che sbaraglierà la concorrenza grazie al suo solito timbro riconoscibilissimo e, in qualche modo, anche al titolo di “regina dell’estate” conquistato negli anni e che ora le conferisce una sorta di vantaggio su ogni altro concorrente. I ritmi africani donano alla voce della voce di tanti successi anche se il brano, ad un primo ascolto, prende meno di tanti altri vecchi successi. State tranquilli, però, basterà un po’ di sole, le temperature che si alzano e la voglia di far festa fino a notte fonda a rendere anche questa una vera e propria hit. VOTO: 7

Acquista qui i brani |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.