Per un tema una canzone: Francesco Bertoli e i sentimenti che non passano in “Mc Donald’s” – Recensiamo Musica

Affrontiamo un tema collegandoci ad una canzone

Quasi tutto passa, ma non tutto. I sentimenti forti sanno resistere al dolore, alle difficoltà e alle attese. Veicolo di questo messaggio è la canzone Mc Donald’s di Francesco Bertoli, che ha tra l’altro appena lanciato il suo nuovo lavoro discografico “Carpe diem” (qui la nostra recente intervista).

Il giovane artista milanese in “Mc Donald’s” usa l’esperienza dell’attesa per descrivere tutto un contorno di fragilità che fanno parte di una relazione sentimentale. Il punto di vista della canzone in esame è ovviamente quello di una persona che vivendo l’attesa affronta una per una tutte le fragilità di quel momento.

Il luogo dell’appuntamento descritto da Francesco Bertoli è un Mc Donald’s che in quel caso pare trasmettere una malinconia in linea con i sentimenti del protagonista “Ti sto aspettando ancora dentro un Mc Donald’s, c’è un bambino accanto a me piange da più di un’ora, ha finito il suo gelato ma ne vuole ancora”. Molto interessante il fatto di aver pensato ad un luogo fisico e averlo posto in collegamento emotivo con la situazione sentimentale cantata nel brano.

I luoghi infatti solitamente suscitano le sensazioni che noi per primi attribuiamo loro. Un Mc Donald’s se siamo felici, in compagnia e senza preoccupazioni è una location che entra in sintonia col nostro ottimismo e ci trasmette energie positive. Lo stesso posto quando siamo tristi e giù di morale ci trasporterà in un’atmosfera decisamente più malinconica. La realtà che ci circonda è legata al nostro punto di vista e i sentimenti ci indicano di volta in volta il modo di guardare. Molto bello questo aspetto della canzone.

Tornando al tema il singolo ci invita a riflettere sul fatto che chi aspetta dimostra di avere coraggio, dimostra di tenerci e soprattutto di essere più forte di una realtà emotiva che sembra crollare. Francesco sottolinea che nella vita tutto passa, dal dolore alle stagioni, dai tormentoni in radio agli amori “Tanto il dolore passa come le stagioni, come i tormentoni in radio passano gli amori”. L’amore vero, però, non passa “Passano le mode, come passano i problemi ma non passa quello che provo per te quando sorridi”.

La canzone “Mc Donald’s” quindi si promette di difendere quegli amori che sanno sopportare il peso delle attese. Si tratta di amori che sanno stare fermi mentre tutto il resto cambia e viene spazzato via. Sono amori che si riconoscono nei gesti, superano la malinconia e aspettano se c’è bisogno di aspettare. L’attesa come dimostrazione d’amore, quando passano i minuti ma non i sentimenti “Ti sto aspettando ancora dentro un Mc Donald’s”.

The following two tabs change content below.

Riccardo Castiglioni

Conduttore radiofonico e presentatore di eventi. Terminato il liceo classico, sto al momento frequentando la facoltà di giurisprudenza all’università; il fortissimo interesse per il mondo della comunicazione mi ha portato ad entrare in un primo momento a contatto con il mondo delle presentazioni e, in un secondo, con quello radiofonico; realtà della comunicazione che si intreccia e va di pari passo con la passione per la musica, centro di molti miei discorsi.

Di Riccardo Castiglioni

Conduttore radiofonico e presentatore di eventi. Terminato il liceo classico, sto al momento frequentando la facoltà di giurisprudenza all’università; il fortissimo interesse per il mondo della comunicazione mi ha portato ad entrare in un primo momento a contatto con il mondo delle presentazioni e, in un secondo, con quello radiofonico; realtà della comunicazione che si intreccia e va di pari passo con la passione per la musica, centro di molti miei discorsi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.