Recensiamo Rap: nuovi lavori per GionnyScandal e Junior Cally

Tutte le uscite dal mondo rap della scorsa settimana

In attesa dei grandi botti di settembre, la settimana di rap si apre con il ritorno di Junior Cally con Ricercato, ad un anno di distanza dal precedente disco di inediti Ci entro dentro, uscito nel novembre del 2018.

Questo nuovo lavoro, a differenza del precedente, ci mostra un Cally molto più a fuoco e capace di trattare più argomenti restando comunque fedele al personaggio. Il rapper, che ha da poco rivelato anche il suo volto (qui la nostra intervista), si libera anche di pressioni e preconcetti ed esce in tutti i sensi allo scoperto. Un punto in più anche per il tappeto musicale, curato magistralmente e assolutamente un passo in avanti rispetto al passato, punto che favorisce l’artista, libero di svagare e sperimentare parlando della società (senza risparmiare critiche pesanti) e soprattutto di sè. Pochi filtri e tante parole che a volte riescono nell’intento di impressionare, a volte invece sembrano anche troppo messe lì per cercare il “botto” a tutti i costi. I botti alla fine, qua e là tra le tracce, ci sono e il disco scorre via senza risultare pesante, bene anche la scelta degli ospiti (Jake La Furia e Livio Cori su tutti), ben inseriti nel mood del progetto. VOTO: 7-.

Altra uscita che rappresenta un ritorno è Black Mood, il nuovo disco di GionnyScandal (qui la nostra intervista) disponibile ovunque dallo scorso venerdì per Virgin Records/Universal Music Italia. L’intero progetto, come intuibile dal titolo, è riconducibile a quel mood emo trap che tanto ha spopolato oltreoceano negli ultimi tempi e che invece fatica a spiccare nella nostra penisola. Gionny ci prova e a tratti ci riesce e, nonostante per tematiche ed interpretazioni il disco sia abbastanza monotono e rivolto ad un target ben preciso, non evita alcuni spunti interessanti e per certi aspetti inediti nell’ambito della scena italiana. Il limite rimane il fatto di risultare a volte un po’ troppo scimmiottante rispetto alle tendenze straniere, il pregio è l’aver comunque uno stile ben riconoscibile. Buone cose si alternano ad altre che risultano abbastanza banali, per un lavoro che non pretende di scrivere la storia ma che tutto sommato tiene botta e si mostra adatto al target per il quale viene pensato. VOTO: 6+

Chiude una settimana scarna di uscite Marina e il suo album Compiti a casa, uscito venerdì per Carosello Records e prodotto interamente dal noto Sick Luke (suo compagno di vita). L’album scorre bene e, grazie anche al super lavoro del produttore, riesce nell’intento di risultare fresco senza però assomigliare troppo al resto dei lavori in uscita nell’ultimo periodo. Un’opera che certifica il talento della giovane e che potrebbe rappresentare la sua vera e propria cartolina da visita per puntare ad emergere. Temi semplici ma strofe che comunque hanno il merito di pungere e arrivare dritte senza il bisogno di effetti speciali. VOTO 7-.

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.