Album Amarcord: i dischi più belli da riascoltare

Pura poesia, a distanza di quarantacinque anni dalla sua prima pubblicazione, resta questa resta la sintesi perfetta de “L’alba”, il quarto lavoro in studio di Riccardo Cocciante, rilasciato nel giugno del ’75. Reduce dai positivi riscontri ricevuti con i precedenti “Mu”, “Poesia”, “Anima” e, soprattutto, dal grande successo ottenuto con i 45 giri di “Bella senz’anima” e “Quando finisce un amore”, per il cantautore nato a Saigon si tratta della definitiva conferma artistico-commerciale.

Un lavoro scritto e prodotto interamente a quattro mani con Marco Liberti, impreziosito dalla presenza di alcuni autentici capolavori, tra cui citiamo la celeberrima “Era già tutto previsto” (ripresa di recente anche da Andrea Bocelli), “E lei sopra di me”, “Canto popolare” (incisa anche da Ornella Vanoni), “Il tagliacarte”, “A mio padre”“La morte di una rosa”, brani considerati minori rispetto ad altri cavalli di battaglia del suo repertorio, ma qualitativamente ispirati ed emotivamente riusciti.

In sintesi, possiamo considerare “L’alba” un lavoro eterogeneo e di grande livello, il preludio di quello che sarà il successivo “Concerto per Margherita”, che possiamo considerare un vero e proprio colossal della musica leggera italiana. Ce ne fossero di Riccardo Cocciante in giro di questi tempi, un artista che ha sempre anteposto la musica a tutto, coniugando note e parole in una nuova forma canzone, a metà tra le suggestioni della prosa e la verità di un grande racconto popolare.

L’alba | Tracklist e stelline

  1. Smania ★★★★☆
    (Marco Luberti, Riccardo Cocciante)
  2. L’alba ★★★★☆
    (Marco Luberti, Riccardo Cocciante)
  3. Il tagliacarte ★★★★★
    (Marco Luberti, Riccardo Cocciante)
  4. Era già tutto previsto ★★★★★
    (Marco Luberti, Riccardo Cocciante)
  5. Vendo ★★★★☆
    (Marco Luberti, Riccardo Cocciante)
  6. E lei sopra di me ★★★★★
    (Marco Luberti, Riccardo Cocciante)
  7. Canto popolare ★★★★★
    (Marco Luberti, Riccardo Cocciante)
  8. La morte di una rosa ★★★★★
    (Marco Luberti, Riccardo Cocciante)
  9. A mio padre ★★★★★
    (Marco Luberti, Riccardo Cocciante)
  10. Comica finale ★★★★☆
    (Marco Luberti, Riccardo Cocciante)
The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.