lunedì, Giugno 17, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

RM Song Of The Week #17: Bianca Atzei commuove con “Una cometa blu”, dall’aborto alla nascita del figlio Noa

La RM Song Of The Week di questa settimana è una delle canzoni contenute nel nuovo album di Bianca Atzei

Nuovo appuntamento con la nostra rubrica RM Song Of The Week e la scelta questa settimana è ricaduta su “Una cometa blu“, brano contenuto in “1987“, nuovo album di Bianca Atzei pubblicato venerdì. La canzone, scritta da Gigi D’Alessio e Diego Calvetti, racconta la storia della cantante dalla tragica esperienza dell’aborto nel 2021 alla nascita del figlio Noa Alexander due anni dopo. Una straziante lettera a un bambino mai nato che diventa poi una dedica al figlio, con Bianca che gli parla come se in lui ci fosse qualcosa anche del bimbo che ha perso. L’interpretazione è a dir poco struggente e commuove come poche altre cose.

Bianca racconta così il brano: “Uno straordinario regalo di Diego Calvetti e Gigi D’Alessio, che senza chiedermi niente hanno praticamente tirato fuori in maniera molto profonda e intima tutto quello che avevo dentro in merito a un momento molto delicato della mia vita. Ho registrato la voce quando ero incinta di Noa, ero tra il settimo e l’ottavo mese di gravidanza. Ho voluto lasciare quella versione, nonostante fossi molto raffreddata, perché mi ricorda quel momento preciso della mia vita, quella cosa straordinaria che mi stava accadendo nonostante il dolore provato qualche tempo prima. Oggi c’è Noa, che è la ragione della mia esistenza, ma quella cometa blu che mi guarda dal cielo sarà sempre parte di me“.

The following two tabs change content below.

Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.
Nick Tara
Nick Tara
Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.