Ron 2022

Tour di presentazione dell’album “Sono un figlio”

Parte l’8 marzo 2023 da Senigallia il “Sono un figlio live tour“, nuova tournèe teatrale di Ron che prende il nome dal suo ultimo album di inediti e che toccherà le principali città italiane durante la prossima primavera.

Prodotto da Trident Music, lo spettacolo vedrà in scaletta le canzoni del disco, da “Abitante di un corpo celeste” a “Più di quanto ti ho amato“, passando per la title-track “Sono un figlio“, “I gatti“, “Diventerò me stesso” e “Questo vento“. Non mancheranno però anche i grandi classici del cantautore, come “Joe Temerario“, “Vorrei incontrarti fra cent’anni“, “Anima“, “Il gigante e la bambina“, “Chissà se lo sai“, “Una città per cantare“, “Non abbiam bisogno di parole” e “Piazza Grande“. Presenti, infine, anche alcuni brani che l’artista ha raramente proposto dal vivo,  tra cui “Palla di cannone” e “Mi sto preparando“.

Cantare dal vivo – dichiara Ron – è la cosa che amo di più in assoluto. Mi sento sempre libero di dire e suonare quello che mi piace di più. Quest’anno poi c’è la novità che oltre ai brani della mia storia potrò finalmente cantare quelli del mio nuovo album. Non vedo l’ora!!“.

Date |
  • 8 marzo 2023 – SENIGALLIA – Teatro La Fenice
  • 9 marzo 2023 – BOLOGNA – Teatro delle Celebrazioni
  • 12 marzo 2023 – MONTEBELLUNA (TV) – Palamazzalovo
  • 18 marzo 2023 – PRATO – Teatro Politeama
  • 24 marzo 2023 – MESTRE (VE) – Teatro Corso
  • 30 marzo 2023 – ROMA – Auditorium Conciliazione
  • 1 aprile 2023 – LECCE – Teatro Apollo
  • 2 aprile 2023 – TARANTO – Teatro Fusco
  • 3 aprile 2023 – PESCARA – Teatro Massimo
  • 14 aprile 2023 – BRESCIA – Gran Teatro Morato

Acquista qui i tuoi biglietti |

The following two tabs change content below.

Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.

By Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.