Sanremo 2018 e il regolamento buonista di Claudio Baglioni

Sanremo 2018 e il regolamento buonista di Claudio Baglioni

A poche settimane dall’inizio del suo mandato, il direttore artico rivela i primi tasselli del suo Festival.

Sanremo 2018 - Claudio Baglioni - Teatro AristonSarà all’insegna del “volemose bene” il sessantottesimo Festival della canzone italiana di Sanremo, il primo affidato a Claudio Baglioni che, stando alle ultime rivelazioni, promette di rimettere al centro la musica, a discapito delle meccaniche di gioco della gara. La riforma del cantautore romano parte dalle eliminazioni, proprio quelle che hanno caratterizzato in negativo la passata edizione, tra cui ricordiamo le clamorose esclusioni di Al Bano Carrisi, Ron e Gigi D’Alessio. Una scelta che favorirebbe un ritorno di massa dei Big che, dopo anni di dominio di format simili ai talent show, potrebbero apprezzare questa novità: «L’eliminazione è stata eliminata – racconta con un sorriso ai microfoni del Tg1 – non ci sarà, come in tutte le edizioni precedenti, quella pratica un po’ violenta del dover mandare a casa qualcuno. Qualunque partecipante alla gara, sia tra le Nuove Proposte che tra i Campioni, comincerà e finirà questo Sanremo, nessuno dovrà fare le valige, anche se ci sarà comunque un concorso e una classifica finale, questo renderà la competizione simile a quella di un qualsiasi festival del cinema o letterario».

La seconda modifica al regolamento è rappresentato dall’aumento di durata delle canzoni, da 3 minuti e 15 secondi a ben 4 minuti, tema caro al neo direttore artistico notoriamente tra i cantanti a realizzare i pezzi più lunghi nella storia della musica leggera italiana. Una scelta che solo un cantautore appassionato della narrativa come lui poteva attuare, anche se sarà divertente vedere come verrà tagliato il brano vincitore che sarà selezionato per partecipare al prossimo Eurovision Song Contest di Lisbona, dove il limite della durata di ogni singolo pezzo sarà di tre minuti.

Terza e ultima modifica, almeno per il momento, riguarda l’eliminazione della serata delle cover, che non ha mai avuto un vero e proprio senso discografico (se non per rarissime eccezioni come, ad esempio, “Se telefonando” di Nek), in favore della reintroduzione dei duetti e delle rivisitazioni dei brani inediti in concorso: «Penso che, in maniera coerente, per chi lavora molto tempo alla costruzione di una canzone, oggi come oggi, sia giusto dare dignità e diritto agli artisti di riproporre quel suo brano con altri musicisti in forma di duetto o performance aggiuntiva, magari arrangiato ed eseguito in maniera diversa». Per concludere, alla domanda di Vincenzo Mollica riguardo alla sua presenza sul palco in veste di presentatore, risponde: «Più che conduttore mi sento un conducente, nel senso che lo condurrò fino a quel punto, poi dipenderà dalla squadra, diciamo che il mio lavoro è tantissimo, perché significa già decidere molti degli aspetti del Festival, dalla scenografia alla linea editoriale, per non parlare dei contenuti, il significato generale di questa edizione. Dopo ben tre miei rifiuti, alla lunga, ho ceduto. Hanno voluto fermamente un musicista e un cantautore alla guida di questa macchina organizzativa, di conseguenza, la musica sarà al centro del prossimo Festival».

Il regolamento ufficiale di Sanremo 2018

L’organizzazione e realizzazione della sessantottesima edizione del Festival della Canzone Italiana sono state affidate dal Comune di Sanremo alla Rai, la quale si avvale della collaborazione di Claudio Baglioni, in qualità di direttore artistico. La manifestazione si articolerà in cinque serate che saranno trasmesse, in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo, su Rai Uno dal 6, al 10 febbraio 2018. Gli artisti e le relative canzoni che parteciperanno alla gara saranno suddivisi in due sezioni: CAMPIONI e NUOVE PROPOSTE. Tutti i brani in competizione dovranno avere una durata che non superi i quattro minuti. Il vincitore della kermesse avrà la facoltà di partecipare, in rappresentanza dell’Italia, all’edizione 2018 dell’Eurovision Song Contest, qualora il suddetto artista intenda astenersi, l’organizzazione si riserverà il diritto di scegliere il partecipante secondo propri criteri.

Prima Serata (martedì 6 febbraio 2018)
Esecuzione di tutte e 20 le canzoni dei CAMPIONI. Le votazioni avverranno con sistema misto: Televoto del pubblico (40%) – giuria Demoscopia (30%) – giuria della Sala Stampa (30%).

Seconda Serata (mercoledì 7 febbraio 2018)
Esecuzione di 10 canzoni dei CAMPIONI. Le votazioni avverranno con sistema misto: Televoto del pubblico (40%) – giuria Demoscopia (30%) – giuria della Sala Stampa (30%). Interpretazione di 4 canzoni delle NUOVE PROPOSTE, con lo stesso sistema di voto dei Big, senza alcuna eliminazione.

Terza Serata (giovedì 8 febbraio 2018)
Esecuzione delle altre 10 canzoni dei CAMPIONI. Le votazioni avverranno con sistema misto: Televoto del pubblico (40%) – giuria Demoscopia (30%) – giuria della Sala Stampa (30%). Al termine della serata sarà stilata una classifica provvisoria di tutte le 20 canzoni dei big, frutto della media di tutte le votazioni. Interpretazione di 4 canzoni delle NUOVE PROPOSTE, con lo stesso sistema di voto dei Big, senza alcuna eliminazione.

Quarta Serata (venerdì 9 febbraio 2018)
Esecuzione di tutte e 20 le canzoni dei CAMPIONI, eventualmente con diverso arrangiamento musicale, ognuno insieme ad un artista ospite. Le votazioni avverranno con sistema misto: Televoto del pubblico (50%) -giuria della Sala Stampa (30%) – giuria degli esperti (20%). Interpretazione (eventualmente in versione ridotta o attraverso RVM delle serate precedenti) delle 8 canzoni delle NUOVE PROPOSTE con lo stesso sistema di voto dei Big, senza alcuna eliminazione. La canzone prima in classifica sarà proclamata vincitrice della sezione giovani.

Quinta Serata – Serata Finale (sabato 10 febbraio 2018)
Esecuzione di tutte e 20 le canzoni dei CAMPIONI. Le votazioni avverranno con sistema misto: Televoto del pubblico (50%) -giuria della Sala Stampa (30%) – giuria degli esperti (20%). La media tra le percentuali di voto ottenute in tutte le serate determinerà un classifica delle 20 canzoni, le prime tre procederanno ad una ultima e definitiva votazione, sempre con lo stesso sistema di voto precedente, sommandosi alla media di tutte le votazioni espresse nel corso delle serate, contrariamente a quanto accaduto negli anni precedenti. La canzone più votata sarà proclamata vincitrice della sezione Big.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *