Sanremo 2019: Cristicchi vola alto, mentre continuano le soprese in attesa dei duetti – Le pagelle della terza serata

  • SOLDI – Mahmood

Apre la serata il giovane artista vincitore di Sanremo Giovani, il suo brano continua a convincere per testo e sonorità, confermandosi come una delle produzione più fresche tra le 24 canzoni. Lui sul palco appare più rilassato e l’interpretazione risulta precisa e a fuoco, in attesa del duetto con Guè Pequeno, che potrebbe aumentare ancora i consensi per il vero e proprio outsider del Festival di quest’anno. VOTO: 7

  • NONNO HOLLYWOOD – Enrico Nigiotti

Nigiotti convince ancora, il pezzo è una vera e propria perla e lui lo interpreta sempre al meglio, riesce ad emozionare senza sfondare il muro della banalità e parlando con tutta la sincerità del mondo. Finisce il zona gialla ma già stasera potrà rifarsi giovando dell’appoggio di Paolo Jannacci e Massimo Ottoni. VOTO: 8

  • LE NOSTRE ANIME DI NOTTE – Anna Tatangelo

Interpretazione precisa e senza sbavature ma pezzo che continua a suonare tremendamente super classico. Anna ci prova in tutti modi ma il brano non esplode mai del tutto e non convince nemmeno la sala stampa, che non la premia e la spedisce in zona rossa. Stasera duetterà con Syria. VOTO: 5-

  • I TUOI PARTICOLARI – Ultimo

Stavolta parte senza pianoforte ma l’intensità dell’interpretazione è sempre la stessa, non è la miglior canzone della sua carriera, vero, però il brano ascolto dopo ascolto decolla e conferma il talento puro del giovane artista romano già dato da tutti come vincitore sicuro da parecchio tempo. Ultimo canta e scrive in maniera sopraffina e questo ormai non può essere negato. Occhio al duetto di stasera con Fabrizio Moro, con il quale il giovane Niccolò ha già collaborato e che promette emozioni forti. VOTO: 8-

  • ASPETTO CHE TORNI – Francesco Renga

Superati i problemi tecnici avuti nel corso della prima serata e stavolta Renga riesce ad esprimersi al meglio tirando fuori tutta la sua potenza vocale. Il brano funziona e pare perfettamente adatto alle sue caratteristiche tecniche ed interpretativa. Buona la seconda, come si suol dire, anche alla fine se finisce il zona gialla. Stasera sarà sul palco insieme a Bungaro ed Eleonora Abbagnato. VOTO: 6+

  • LA RAGAZZA CON IL CUORE DI LATTA – Irama

Dato come uno dei favoriti il giovane artista di Carrara conferma le sensazioni con un’altra ottima performance, porta un brano non facile da interpretare e riesce nell’impresa di risultare credibile e non retorico, il coro gospel così marcato continua a sembrare un po’ “troppo” ma nel complesso convince e continua a rimanere tra i favoriti per il podio. Stasera salirà sul palco insieme a Noemi.

  • ABBI CURA DI TE – Simone Cristicchi

Simone si supera e tira fuori dal cilindro un’interpretazione che gli vale la standing ovation dell’Ariston, il pezzo rimane uno dei più belli della kermesse e lui si conferma cantautore di qualità assoluta. Raffinato, preciso ed emozionante, stasera duetterà con Ermal Meta e i fuochi d’artificio sono assicurati. Si vola verso il podio? VOTO: 8,5

  • PER UN MILIONE – Boomdabash

Sono la quota “dance” del Festival, fanno ballare e portano sul palco un vento di leggerezza che il pubblico sembra apprezzare. La canzone è semplice, con un testo abbastanza “basilare” e un’ottima produzione, loro interpretano bene e appaiono divertiti sul palco. Non hanno ambizioni di alta classifica ma il loro Festival continua a procedere nella sufficienza piena. Stasera duetteranno con Rocco Hunt e i Musici Cantori VOTO: 6/7

  • DOV’E’ L’ITALIA – Motta

Doveva essere la sorpresa di quest’anno ma per il momento continua a non sorprende, il testo c’è ma l’interpretazione non fa gridare al miracolo. Viaggia abbastanza nell’anonimato e la sua presenza passa senza lasciare troppe tracce. Peccato perché questa vetrina poteva probabilmente essere sfruttata meglio. Stasera con lui ci sarà Nada. VOTO: 5,5.

  • L’AMORE E’ UNA DITTATURA – The Zen Circus

Il pezzo è forte ma forse troppo distante dai canoni sanremesi per funzionare del tutto in questo particolare contesto, la performance mirata e pienamente a fuoco. Loro hanno un grande pregio, rimanere veramente sé stessi senza il minimo compromesso, stasera duetteranno con Brunori Sas, ovvero uno dei più importanti esponenti della musica indie italiana e sicuramente ne uscirà qualcosa di importante. VOTO: 6+

  • UN’ALTRA LUCE – Nino D’Angelo e Livio Cori

Migliorano rispetto alla prima serata ma non riescono ancora a convincere del tutto, l’idea c’è ma la realizzazione non proprio. Peccato perché poteva nascere qualcosa di veramente entusiasmante, i due si amalgamano bene ma non riescono a trovare il guizzo giusto per emergere nel grande calderone dei brani di quest’anno, in attesa del duetto di stasera con i ritrovati Sottotono. VOTO: 6-.

The following two tabs change content below.

Redazione

Imprenditore, Speaker Radiofonico. In vari anni ha sviluppato competenze in diversi settori specializzandosi nell’ambito editoriale e della sicurezza sul lavoro. Fondatore di MondoTV24, Spazio Wrestling, Tuttocalciomercato24. Appassionato del Festival di Sanremo da sempre, nel corso degli anni ha presenziato presso la Sala Stampa Lucio Dalla durante la manifestazione partecipando alle votazioni delle canzoni. Dal settembre 2023 proprietario di Recensiamo Musica, portale presente da anni nel mondo musicale al quale sta fornendo la sua esperienza per rilanciarlo in maniera incisiva nel mondo editoriale.
Imprenditore, Speaker Radiofonico. In vari anni ha sviluppato competenze in diversi settori specializzandosi nell’ambito editoriale e della sicurezza sul lavoro. Fondatore di MondoTV24, Spazio Wrestling, Tuttocalciomercato24. Appassionato del Festival di Sanremo da sempre, nel corso degli anni ha presenziato presso la Sala Stampa Lucio Dalla durante la manifestazione partecipando alle votazioni delle canzoni. Dal settembre 2023 proprietario di Recensiamo Musica, portale presente da anni nel mondo musicale al quale sta fornendo la sua esperienza per rilanciarlo in maniera incisiva nel mondo editoriale.