Precedenti al Festival, giudizi della stampa, quote dei bookmakers, album, tracklist, autori e testo del brano

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Prima partecipazione in assoluto al Festival di Sanremo per gli Ex-Otago che, in oltre quindici anni di carriera, mai hanno calcato finora il palco dell’Ariston.

IL BRANO:

Per la loro partecipazione alla kermesse ligure gli Ex-Otago puntano su di un brano scritto interamente da loro stessi ed intitolato Solo una canzone.

COME NE PARLA LA STAMPA:

“Ex Otago canta “Solo una canzone”. Canzone radiofonica e romantica” [Carmen Guadalaxara, Il Tempo]

“Pezzo bello e intelligente per una band che resta attaccata alle sue radici e non si allontana dal linguaggio che li ha fatti conoscere. Melodia accattivante, brano/ponte che serve per farsi conoscere da tutti” [Luca Dondoni, La Stampa]

“L’amore nella maturità. Lo spirito di quello che oggi si chiamava indie e oggi ricorda i Thegiornalisti. Al primo ascolto avrebbe potuto dare più emozioni” [Paolo Giordano, Il giornale]

“Gli Ex-Otago hanno ragione, alla lunga ci si rompe le balle. Loro lo dicono meglio e danno speranze. «Non è semplice/ restare complici/ un amante credibile/ quando l’amore non è giovane»” [Libero]

“Brano piacevole, con un testo che scorre e qualcuno che canta (finalmente)” [Raffaella Serini, Vanity Fair]

“la malinconia degli Ex-Otago ci mostra l’amore solido che si reinventa ogni giorno (anche a letto)” [Andrea Laffranchi, Corriere della Sera]

“Sull’onda dei Thegiornalisti, una ballata d’amore che non si prende sul serio e che è perfetto sottofondo di quei pomeriggi a due in scooter sotto il sole. Di Sanremo” [Christian Pradelli, Mitomorrow]

“il mio cuore indie che deve fare? Però sì, la sfida del cantare l’amore nel mezzo è difficile. Perché lo strappa pancia in effetti è all’inizio. O alla fine. Nel mezzo è una bella canzone che ascolterò molto. Che non mi ha preso la pancia. Piaciuta che loro mi piacciono troppo per non tifarli un po’” [Silvia Gianatti]

“Un buon pezzo quello degli Ex Otago che, giovani, cantano dell’amore quando giovani non si è più. «Non è semplice / Scoprire nuove tenebre / Tra le tue cosce / E dietro le orecchie» cantano in Solo una canzone” [Laura Berlinghieri, Amica]

“Ballad sull’amore a una certa età, che diventa un qualcosa di diverso e, a volte, il sentimento finisce. Testo interessante e veritiero, ma musicalmente qualcosa non torna. Un’occasione persa per la band genovese? Aspettiamo l’esibizione all’Ariston” [Rolling Stone]

“Gli Ex-Otago non rischiano eccessivamente e portano sul palco un brano con sonorità che ricordano i pezzi indie degli ultimi anni. L’arrangiamento ha dei richiami alle più recenti produzioni dei Thegiornalisti e anche il testo non decolla, perdendosi nei cliché. “Quando l’amore non è giovane non è semplice”. Peccato perché è un’occasione mancata” [Simone Zani, All Music Italia]

“Ci sono pregiudizi forti nei confronti dell’indie, o it pop che dir si voglia. Se sentite questa canzone non saranno più pregiudizi, ma certezze” [Michele Monina, Optima Italia]

“La ballata indie pop dell’amore che non strappa (più) i capelli, ammesso che te ne siano rimasti. Frase clou: «Non semplice scoprire nuove tenebre tra le tue cosce dietro le orecchie»” [Federico Vacalebre, Il Mattino]

“In questo contesto in cui predomina il sociale, si diffonde il pessimismo e la tradizione melodica italiana scompare, ci sono delle voci che vanno in direzione opposta. Una è quella della band ligure degli Ex-Otago. Come già indica il titolo, la loro è “Solo una canzone”. Oh, finalmente. Soltanto una canzonetta. Con tanto di ritornello: «È solo una canzone / abbracciami per favore». Una canzone leggera, una canzone d’amore adulta su quando «l’amore non è giovane e non è semplice restare complici». Tenera e delicata, un po’ naif. Una ventata di aria fresca” [Giuseppe Attardi, Pickline]

“Cantare l’amore adulto non è semplice, soprattutto se si ha un’età che gira attorno ai 30 anni, ma gli Ex Otago ce la fanno benissimo. Con voce seducente accarezzata da luce e malinconia,  arriva finalmente una canzone che tratta il lato scomodo dell’amore: “Non è semplice restare complici…quando l’amore non è giovane”. Intrigante” [Paola Gallo, Onde Funky]

“Gruppo del panorama indie-pop, potevano seguire la strada dello Stato Sociale, con quel finto “non impegnato”, e invece cercano di restare aderenti alla loro identità, con una canzone romantica. Carini” [Angelica D’Errico, Unione Sarda]

VOTO MEDIO DELLA CRITICA:

5.91 / 10 (18° posizione generale)

QUOTE SNAI:

30.00 (22° posizione generale)

OSPITE DUETTANTE:

Jack Savoretti

IL NUOVO ALBUM:

Uscirà per Garrincha Dischi/INRI/Universal Music il prossimo 8 marzo Corochinato, il nuovo album d’inediti degli Ex-Otago, il sesto della loro carriera discografica.

Tracklist [tutte: M.Carucci, S.Bertuccini, O.Martellacci, F.Bacci – M.Carucci, S.Bertuccini, O.Martellacci, F.Bacci, R.Bouchabla]:

  1. Forse è vero il contrario
  2. Bambini
  3. Torniamo a casa
  4. Questa notte
  5. Tutto bene
  6. Solo una canzone
  7. Le macchine che passano
  8. La notte chiama
  9. Infinito
  10. Tu non mi parli più

TESTO DEL BRANO:

SOLO UNA CANZONE
di Maurizio Carucci, Simone Bertuccini, Olmo Martellacci, Francesco Bacci, Rachid Bouchabla
Edizioni Metatron/Garrincha Edizioni Musicali – Torino – Bologna

Resta con me
Perché la notte mi fa perdere
Poi non ho voglia di sognare
Perché domani è uguale
Resta con me
Anche se è una vita che usciamo insieme
Dormir con te stanotte è importante
Perché ci vogliamo bene
Non è semplice
Restare complici
Un amante credibile
Quando l’amore non è giovane
Non è semplice
Scoprire nuove tenebre
Tra le tue cosce dietro le orecchie
Quando l’amore non è giovane
È solo una canzone
Abbracciami per favore
A te posso dire tutto
Tutto ciò che sento
Tutti cantano l’amore
Quando nasce quando prende bene
Quando tremano le gambe
Quando non c’è niente che lo può fermare
Ma tutte quelle storie
Che hanno visto almeno dieci primavere
Cento casini cento grandi scene
Mille pagine attaccate ancora insieme
Non è semplice
Restare complici
Un amante credibile
Quando l’amore non è giovane
Non è semplice
Scoprire nuove tenebre
Tra le tue cosce dietro le orecchie
Quando l’amore non è giovane
È solo una canzone
Abbracciami per favore
A te posso dire tutto
Tutto ciò che sento
È solo una canzone
Abbracciami per favore
Con te voglio fare tutto
Tutto ciò che sento
Resta con me
Perché da solo non ho fame
Poi non è bello cucinare
Solo per me
Solo per me
È solo una canzone
Abbracciami per favore
A te posso dire tutto
Tutto ciò che sento
È solo una canzone
Abbracciami per favore

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.