Annunciata la classica della terza serata del Festival

Alla conclusione della terza serata del Festival di Sanremo 2020 arriva anche la classifica determinata dal voto dell’orchestra per le 24 cover eseguite dai big in onore della storia delle canzoni del Festival di Sanremo.

Domani, in apertura di puntata, scopriremo la classifica generale con il voto congiunto delle prime due serate con quello di questa sera.

  1. Tosca e Silvia Perez Cruz – Piazza grande
  2. Piero Pelù – Cuore matto
  3. Pinguini Tattici Nucleari – Settanta volte
  4. Anastasio e PFM – Spalle al muro
  5. Diodato e Nina Zilli – 24 mila baci
  6. Le Vibrazioni e Canova – Un’emozione da poco
  7. Paolo Jannacci, Francesco Mandelli e Daniele Moretto – Se me lo dicevi prima
  8. Francesco Gabbani – L’italiano
  9. Rancore, Dardust e La Rappresentante di Lista – Luce (tramonti a nord-est)
  10. Marco Masini e Arisa – Vacanze romane
  11. Raphael Gualazzi e Simona Molinari – E se domani
  12. Enrico Nigiotti e Simone Cristicchi – Ti regalerò una rosa
  13. Rita Pavone e Amedeo Minghi – 1950
  14. Irene Grandi e Bobo Rondelli – La musica è finita
  15. Michele Zarrillo e Fausto Leali – Deborah
  16. Achille Lauro e Annalisa – Gli uomini non cambiano
  17. Levante, Francesca Michielin e Maria Antonietta – Si può dare di più
  18. Giordana Angi e Solis String Quartet – La nevicata del ’56
  19. Elodie e Aehman Ahmad – Adesso tu
  20. Alberto Urso e Ornella Vanoni – La voce del silenzio
  21. Junior Cally e i Viito – Vado al massimo
  22. Riki e Ana Mena – L’edera
  23. Elettra Lamborghini e Myss Keta – Non succederà più
  24. Bugo e Morgan – Canzone per te
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.