Sanremo 2020: la scheda di Elodie – Tutto quello che c’è da sapere

Precedenti al Festival, giudizi della stampa, quote dei bookmakers, album, tracklist, autori e testo del brano

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Seconda partecipazione al Festival di Sanremo per Elodie che, finora, aveva partecipato alla kermesse canora ligure soltanto nel 2017 nella gara tra i Big con il brano Tutta colpa mia arrivando a classificarsi all’ottavo posto finale nell’edizione in cui a trionfare fu Francesco Gabbani con la sua ‘Occidentali’s Karma’.

IL BRANO:

Per la sua nuova partecipazione alla kermesse ligure Elodie punta su un brano che conferma quanto proposto negli ultimi due anni della sua carriera e che è stato scritto da Mahmood per il testo e da Dario “Dardust” Faini per la musica e che è intitolato Andromeda.

COME NE PARLA LA STAMPA:

“regaetton coraggioso.  Voto 7+” [Carmen Guadalaxara, Il Tempo]

“Una donna che si mette a nudo con tutte le fragilità, specialmente in amore. Però la protagonista non ci sta e rivendica con uno scatto d’orgoglio la sua posizione. Un brano difficile sia da interpretare che da suonare. È la canzone più moderna ed ha un gran potenziale radiofonico, ascolto dopo ascolto” [Andrea Conti, Il fatto quotidiano]

“Mahmood e Faini/Dardust per autori: Ok l’urban sound è giusto e cita pure Nina Simone, che comunque è un merito. Voto: 7” [Federico Vacalebre, Il Mattino]

“Testo di Mahmood che si sente anche negli accenti e nelle sonorità. Voce limpida, canta un amore in bilico con personalità. “Se ti sembrerò piccola non sarò la tua Andromeda”: 7” [Gabriella Mancini, Gazzetta]

“«Squadra che vince non si cambia» avranno pensato Mahmood e Dario Faini nel comporre Andromeda per Elodie. Loro che, l’anno scorso, hanno condotto il cantante milanese alla vittoria di Soldi. Eppure, nonostante gli ingredienti siano simili – tanta elettronica, ritmi cadenzati – il risultato appare completamente diverso rispetto a quello visto lo scorso anno. Pezzo estremamente ballabile, ma che resta poco in testa. Voto: 5” [Laura Berlinghieri, Amica]

“Si sente molto la mano di Mahmood (che firma il pezzo con Dardust Faini). Se Elettra è la regina del twerk, con questo pezzo Elodie punta a diventare la regina dell’elettropop. Un uomo le dice che è una grande stronza, lei risponde che non sarà mai suoi marito. E che si era sbagliata a confondere “il tuo ridere per un vero amore”. La sentiremo molto in radio” [Giulio Pasqui, Soundsblog]

“Mahmood, Dario Faini, Elodie. Gli anni ‘80 oggi, una scrittura orizzontale. Dolore, ridere, catene, fragilità. Nina Simone, Parigi. Bravissima. Voto: 8,5” [Marco Mangiarotti, Quotidiano.net]

“Dopo un 2019 ricco di soddisfazioni, Elodie Di Patrizi torna al Festival 3 anni dopo dal buon riscontro di “Tutta colpa mia”, armata di un brano firmato da Mahmood e Dardust (i trionfatori di Sanremo 2019 con “Soldi”) e che scomoda il mito greco. Il brano ha una costruzione musicale molto interessante, con un bridge spiazzante e un ritornello potente, fra ritmiche quasi tribali ed elettronica, bisognerebbe capire come potrà funzionare con l’orchestra. L’intenzione è un buon piazzamento ed è probabile che lo otterrà, anche se non sembra una nuova “Soldi”. Di certo andrà benissimo in radio e in streaming” [Andrea Grandi, NewMusic.it]

“Un brano che descrive l’evoluzione musicale di Elodie e la sua tendenza che nel tempo l’ha portata a essere una delle artiste urban più importanti del nostro paese, con una spiccata vocazione internazionale. La produzione di Dardust spicca per originalità e per continui cambi che modificano spesso melodia e armonia sulle quali Elodie si muove con disinvoltura, grazie anche ad effetti vocali mirati. Il testo di Mahmood è altrettanto riconoscibile e colpisce fin dal primo verso: “Dici che sono una grande stronxa che non ci sa fare, una donna poco elegante…“. L’inciso invece recita: “la mia fragilità è la catena che ho dentro ma se ti sembrerò piccola non sarò la tua Andromeda”. Voto: 7” [Simone Zani, All Music Italia]

“Elodie si affida a Mahmood: il vincitore della scorsa edizione del Festival ha scritto per lei “Andromeda” (5.5), un frullato di trap, disco dance, urban sound, elettronica, effetti speciali con una citazione di Nina Simone. Un pezzo in rischia con un pezzo in continuo mutamento, rischioso” [Giuseppe Attardi, Pickline]

“Empowerment femminile in esplorazione urban con le firme, vincitrici lo scorso anno, di Mahmood e Dario Faini. Voto: 7” [Andrea Laffranchi, Corriere della Sera]

“Immaginare una canzone di Mahmood, prodotta da Dardust e cantata da Elodie. La squadra dell’ultima vittoria a Sanremo. Radiofonica al massimo, un po’ leggera per poter pensare di vincere, ma buone variazioni. Avrà successo. Voto: 6,5” [Christian Pradelli, Mitomorrow]

“Con Mahmood e Faini che firmano, Elodie rischia con un pezzo in continuo mutamento e una melodia non banale su inserti orchestrali sincopati. Che spicca il volo su un ritornello su cui è impossibile non ballare. Perfetto per le radio ma anche a Sanremo potrebbe crescere nel corso delle serate” [Tgcom24]

“Il sincopato (iniziale) sottofondo musicale di Dario Dardust Faini prepara un testa che indaga le fragilità, i silenzi, le debolezze, la fuga a Parigi e il mai dire mon ami. Certo che dire di una canzone di Nina Simone che è la solita…è quasi sacrilegio. Voto: 6-” [SkyTG24]

“Si sente molto la mano di Mahmood (che firma il pezzo con Dardust) con questo pezzo Elodie punta a diventare la regina dell’elettropop. La sentiremo molto in radio. “Non sarò la tua Andromeda” 5,5” [InsideMusic]

“L’accoppiata Mahmood-Dardust, vincente a Sanremo 2019, stavolta parla al femminile e lo fa attraverso Elodie. Ambientazioni moderniste, ritornello danzereccio-acchiapponico: «La mia fragilità è la catena che ho dentro/ Ma se ti sembrerò piccola/ Non sarò la tua Andromeda». E scusate se è poco. In effetti non è moltissimo, ma in ottica gara può arrivare lontano. [Il Sole 24 ore]

VOTO MEDIO DELLA CRITICA:

6.52/ 10 (11° posizione generale)

QUOTE SNAI:

12.00 (8° posizione generale)

CANZONE PER SANREMO ’70:

Adesso tu (Eros Ramazzotti, Sanremo 1986) con Aeham Ahmad

IL NUOVO ALBUM:

Uscirà per Universal Music il prossimo 7 febbraio This is Elodie, il nuovo album d’inediti di Elodie, il terzo della sua carriera discografica che sarà disponibile (unicamente nella sua versione digitale provvisoria) già a partire dal 31 gennaio.

Tracklist [autore testo – autore musica]:

  1. Andromeda [Mahmood – Dario Faini, Mahmood]
  2. Non è la fine feat. Gemitaiz [Giulia Lenti, Gemitaiz – Giuseppe d’Albenzio]
  3. Vocale #1
  4. Margarita feat. Marracash [Lorenzo Fragola, Carl Brave, Franco126, Marracash – Takagi, Ketra, Lorenzo Fragola, Carl Brave, Franco126]
  5. Lupi mannari [Simone Cremonini, Zef]
  6. Mal di testa feat. Fabri Fibra
  7. Sposa feat. Margherita Vicario
  8. Vocale #2
  9. Vado a ballare da sola feat. Lazza e Low Kidd
  10. Apposta per noi [Stefano Paviani, Davide Simonetta, Vincenzo Fasano]
  11. Superbowl [Gianluigi Fazio, Edwyn Roberts, Leo Pari, Wrongonyou]
  12. Diamanti feat. Ernia
  13. Lontano [Roberto Casalino, Andrea Bonomo, Enrico Zoni]
  14. Vocale #3
  15. Nero bali feat. Michele Bravi e Guè Pequeno [Mahmood, Guè Pequeno – Vanni Casagrande, Dario Faini, Mahmood]
  16. Rambla feat. Ghemon [Davide Simonetta, Alessandro Raini, Ghemon – Davide Simonetta, Alessandro Raina]
  17. Pensare male feat. The Kolors [Stash, Davide Petrella – Stash, Alessandro Fiordispino, Anna Romano, Livio Giovannucci]
  18. Niente canzoni d’amore
  19. In fondo non c’è

TESTO DEL BRANO:

ANDROMEDA
di Mahmood – Dario Faini
Edizioni Universal Music Publishing Ricordi – Milano

Dici sono una grande
Stronza che non ci sa fare
Una donna poco elegante
Tu non lo sai non lo saprai cosa per me è il vero dolore
Confondere il tuo ridere per vero amore
Una volta 100 volte chiedimi perché
Esser grandi ma immaturi è più facile ma perché
Forse non era ciò che avevi in mente
Ti vedrò come un punto tra la gente
Come un punto tra la gente
Non sai cosa dire se litighiamo è la fine
La mia fragilità e la catena che ho dentro ma
Se ti sembrerò piccola non sarò la tua Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Forse ho solo bisogno di tempo forse è una moda
Quella di sentirsi un po’ sbagliati
Ci penso qua sul letto mentre ascolto da ore
La solita canzone di Nina Simone
Una volta 100 volte chiedimi perché
Esser grandi ma immaturi è più facile ma perché
Forse non era ciò che avevi in mente
Ti vedrò come un punto tra la gente
Non sai cosa dire se litighiamo è la fine
La mia fragilità e la catena che ho dentro ma
Se ti sembrerò piccola non sarò la tua Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Non sarai mio marito mio marito no
Me ne vado a Paris vado a Paris però
Ti prego giurami tu giurami che non
Mi dirai mon ami mon ami ti prego
La mia fragilità e la catena che ho dentro ma
Se ti sembrerò piccola non sarò la tua Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Andromeda Andromeda
Non sai cosa dire se litighiamo è la fine

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.