Precedenti al Festival, giudizi della stampa, quote dei bookmakers, album, tracklist, autori e testo del brano

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Terza partecipazione al Festival di Sanremo per Enrico Nigiotti che, finora, aveva partecipato alla kermesse canora ligure nel 2015, nella gara tra le Nuove Proposte con il brano Qualcosa da decidere arrivando a classificarsi al terzo posto finale alle spalle di Giovanni Caccamo, e nel 2019, in gara tra i big con Nonno Hollywood che si classificò al decimo posto.

IL BRANO:

Per la sua nuova partecipazione alla kermesse ligure Enrico Nigiotti punta nuovamente su un brano scritto completamente, sia per il testo che per la musica, da lui stesso ed intitolato Baciami adesso.

COME NE PARLA LA STAMPA:

“Blues con assolo di chitarra pazzesco. Voto 6” [Carmen Guadalaxara, Il Tempo]

“Una lotta d’amore dove non ci sono vincitori né vinti, ma solo la grande voglia di stare vicini. Una ballad intensa che restituisce un Enrico Nigiotti più maturo ed intimo. Una bella canzone d’amore, che culmina nel finale tra batteria e grandi schitarrate” [Andrea Conti, Il fatto quotidiano]

“Canzone d’amore senza identità: «sei l’unica stanza che mi salva dal disordine». Voto: 3” [Federico Vacalebre, Il Mattino]

“Canzone romantica, “Sei l’unica stanza che mi salva dal disordine”. Senza infamia e senza lode: 5” [Gabriella Mancini, Gazzetta]

“La chitarra acustica è lo strumento principe eletto da Enrico Nigiotti per la sua Baciami adesso. Il cantante cerca di “bissare” il buon risultato raggiunto l’anno scorso, anche se il brano – almeno a un primo ascolto – per quanto discreto appare decisamente meno forte rispetto a nonno Hollywood. Una ballata che parla della fine di una storia molto intensa. Voto: 6” [Laura Berlinghieri, Amica]

“Peccato. Nigiotti fa il bis a distanza di un anno, ma stavolta non è uno dei suoi brani migliori. Questa è una canzone romantica, in pieno stile Nigiotti. Parla d’amore e della forza di un bacio: “Baciami adesso che poi fa buio presto”. Ci saremmo aspettati qualcosa di più, non lo neghiamo” [Giulio Pasqui, Soundsblog]

“”Ci ringhiamo da lontano come i cani, e ci pensiamo ancora più vicini”. Sa scrivere, altre volte meglio. Con sincerità sempre. Merita un sorriso. Voto: 6″ [Marco Mangiarotti, Quotidiano.net]

“Secondo Festival consecutivo (terzo in totale) per il cantautore livornese (finalista anche di X-Factor, oltre che già ad Amici nel 2009), in cerca di una consacrazione dopo il decimo posto di “Nonno Hollywood” lo scorso anno. Il ritorno è all’insegna di un’altra ballad, anche se più ritmata e con venature rock, oltre che un occhio che strizza alle radio. Manca però la zampata finale, ci si aspettava il pezzo della vita che forse non è arrivato” [Andrea Grandi, NewMusic.it]

“Enrico Nigiotti che canta… Enrico Nigiotti. Una canzone d’amore delicata, orecchiabile e che ricorda nelle intenzione la hit L’amore è. Un brano intenso al punto giusto con un inciso che si canta al primo ascolto. L’arrangiamento è essenziale, ma colpisce il bell’assolo di chitarra elettrica che introduce l’ultimo ritornello. Bella l’idea dell’ultima frase, volutamente sospesa, con chitarra acustica e archi. Voto: 7-” [Simone Zani, All Music Italia]

“Su Enrico Nigiotti manteniamo gli stessi dubbi dell’anno scorso: che “tituli” ha vinto per partecipare tra i Big? È una inutile ballata “Baciami adesso” (3)” [Giuseppe Attardi, Pickline]

“L’inverno, il cielo, buio, i baci… Banalità per voce e chitarra. Voto: 4,5” [Andrea Laffranchi, Corriere della Sera]

“Ballata d’amore senza sale, perfetta per un audit adolescenziale. Molto romantica, tanto quanto senza hype. Più sanremese di Sanremo. Voto: 5” [Christian Pradelli, Mitomorrow]

“Un inizio intimo e sussurrato con un ritornello dal sapore mengoniano. E il problema è che faticano ad arrivare sia il primo che il secondo” [Tgcom24]

“Il cantautore toscano può fare di meglio. Baciami, baciami…baciami adesso è da cantante melodico non da giocoliere di parole e poi ricorda troppo il suo celebre credimi credimi…credimi sempre. Certo lui con la voce riesce a spingere il brano in alto ma la sensazione è “che poi fa buio presto”. Voto: 5” [SkyTG24]

“Enrico Nigiotti fa il bis a distanza di un anno, ma stavolta non è uno dei suoi brani migliori. Questa è una canzone romantica, in pieno stile Nigiotti. Parla d’amore e della forza di un bacio: “Baciami adesso che poi fa buio presto”. Ci saremmo aspettati qualcosa di più da Nigiotti, molto di più. Abbastanza scontato. “Ci ringhiamo da lontani come i cani, e ci pensiamo ancora più vicini” 5” [InsideMusic]

“Cantautorato mainstream senza grande fantasia in quanto a idee e soluzioni musicali: «Tu sei quello/ Che proteggo dentro me/ Ancora adesso/ Che ti leggo senza scrivere». E poi: «Baciami, baciami, baciami adesso». Per chi non avesse capito dove vogliamo andare a parare” [Il Sole 24 ore]

VOTO MEDIO DELLA CRITICA:

5.2 / 10 (22° posizione generale)

QUOTE SNAI:

15.00 (12° posizione generale)

CANZONE PER SANREMO ’70:

Ti regalerò una rosa con Simone Cristicchi (Simone Cristicchi – Sanremo 2007)

IL NUOVO ALBUM:

Uscirà per Sony Music il prossimo 14 febbraio Nigio, il nuovo album d’inediti di Enrico Nigiotti, il quarto della sua carriera discografica.

Tracklist [autore testo – autore musica]:

  1. Baciami adesso
  2. Pasolini
  3. Highlander
  4. Vito
  5. Corso Garibaldi
  6. Il provinciale
  7. L’ora dei tramonti (feat. Giorgio Panariello)
  8. Notturna

TESTO DEL BRANO:

BACIAMI ADESSO
di Enrico Nigiotti
Edizioni BMG Rights Management (Italy)/ Sony/ATV Music Publishing (Italy)/Impatto – Milano – Bologna

Sembra sempre inverno
Oggi è un mese che non so… non riconosco
Ci ringhiamo da lontano come i cani,
E ci pensiamo ancora più vicini
È così
È così… è così… è così
Che se ti tiro come un sasso poi ritorni qui
È così
È così
Tu sei quello che proteggo dentro me
Ancora adesso che ti leggo senza scrivere
Sei in ogni volta che non penso e penso a te
Sei l’unica stanza che mi salva dal disordine
Baciami, baciami… baciami adesso
Sembra sempre inverno
Questo cielo che fa buio troppo presto
Questo senso di buttarci troppo sale
Questa voglia… voglia di sapore
È così… è così
Tu sei quello che proteggo dentro me
Ancora adesso che ti leggo senza scrivere
Sei in ogni volta che non penso e penso a te
Sei l’unica stanza che mi salva dal disordine
Baciami, baciami… baciami adesso
Fermarmi qui, in mezzo a tutta questa gente
E senza dire niente baciami adesso
Baciami, baciami… baciami adesso
…Che poi fa buio presto…

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.