Sanremo Giovani 2020

Raccontiamo tutte le esibizioni della serata conclusiva di Sanremo Giovani 2020

  • FOLCAST – Scopriti

Dispone di una grazie e di un portamento musicale assolutamente degno di nota e che riesce ad unire contemporaneità e classicità allo stesso tempo pur senza mai sforzare o risultare eccessivo nella sua scrittura o nella vocalità. Piace l’arrangiamento e la dinamica assolutamente essenziale. Dispiace solo che il ritornello non si distingua in modo particolare rendendo non così immediata l’orecchiabilità immediata. E’ comunque una proposta di qualità ben scritta e ben eseguita. VOTO: 7

Folcast - Sanremo Giovani

  • GRETA ZUCCOLI – Ogni cosa sa di te

Altra proposta delicatissima e raffinata che proviene da un’interprete di classe ma anche di sostanza. Migliora la sua resa canora con l’apporto dell’orchestra e anche un brano tradizionale e difficile come questo riesce a rivelarsi vincente. Sarebbe bello vederla sul palco dell’Ariston con un’orchestrazione completa che possa esaltarne ulteriormente l’apertura vocale. Buona prova. VOTO: 8

Greta Zuccoli - Sanremo Giovani

  • WRONGONYOU – Lezioni di volo

Inutile girarci attorno: è il più bravo del lotto e meriterebbe di essere incoronato vincitore fin d’ora. Stasera traballa dal punto di vista vocale e non spinge al massimo risultando fin troppo trattenuto rispetto alle possibilità di cui dispone. Dalla sua ha un’ottima padronanza della scrittura sia in italiano che in inglese, una musicalità perfettamente contemporanea ed una voce soul capace di fare la differenza su brani emozionali ed avvolgenti come questo. VOTO: 8.5

Wrongonyou - Sanremo Giovani

  • GAUDIANO – Polvere da sparo

Proposta fresca e orecchiabile che sfrutta con capacità un motivo asieggiante per il ritornello garantendosi una certa efficacia all’interno del mondo contemporaneo e radiofonico di oggi. Un brano che può funzionare sia in rotazione radiofonica che nelle classifiche di vendita grazie ad elementi ben misurati ed utilizzati. VOTO: 7.5

Gaudiano - Sanremo Giovani

  • I DESIDERI – Lo stesso cielo

Brano che custodisce uno scopo importante ed un messaggio sincero, attuale e socialmente impegnato. Lo sviluppo, però, convince meno di quanto dovrebbe e non riesce a trovare quell’equilibrio tra la ricerca del suono attuale e contemporaneo e la volontà di risultare impegnati ed impegnanti. Così così. VOTO: 6-

Destri - Sanremo 2021

  • AVINCOLA – Goal!

Una proposta che guarda apertamente al mondo indie più tradizionale sia nella costruzione della forma-canzone che nell’immagine adottata dal suo interprete nel corso della performance. Funziona secondo tutti i classici stilemi di quel mondo di riferimento e proprio sulla base di questi elementi potrebbe anche funzionare nei contesti radiofonici. Il pericolo è soltanto quello di andare a sovrapporsi a delle cose già esistenti non riuscendo a ritagliarsi il proprio spazio. VOTO: 6.5

Avincola - Sanremo Giovani

  • HU – Occhi Niagara

Lei dispone di una personalità musicale assolutamente degna delle nota e di una timbrica propria e particolare che non è difficile immaginare impegnata in diversi mondi musicali. Stasera non da il meglio di sé proprio dal punto di vista vocale mostrando qualche fragilità ma nell’economia di una canzone anche l’imperfezione può essere funzionale a comunicare emozione. La canzone, di per sé, però funziona e in radio potrebbe trovare un’ottima vetrina per conquistare l’ascoltatore medio. Peccato per una performance un po’ troppo sporca. VOTO: 6/7

Hu - Sanremo Giovani

  • M.E.R.L.O.T.  – Sette volte

Anche la sua proposta si colloca all’interno di un solco musicale piuttosto definito nel mondo contemporaneo e rischia, quindi, di perdersi tra proposte troppo simili ed assimilabili alla sua identità musicale. Il brano funziona, si rivela orecchiabile e facilmente fischiettabile ma la sua vocalità non è troppo particolare e riconoscibile e la canzone non dispone di un particolare spessore. Una canzone facile. VOTO: 6.5

M.E.R.L.O.T. - Sanremo Giovani

  • DAVIDE SHORTY – Regina

E’ una forma-canzone piuttosto anomala la sua ma Davide ha la capacità di riuscire a far entrare l’ascoltatore nel suo mondo musicale e a coinvolgerlo con una proposta sempre all’altezza e di grandissima efficacia. Funziona e cattura anche all’ascolto immediato rivelandosi originale ma anche efficace nella sua sicurezza musicale e compositiva. VOTO: 7.5

Davide Shorty - Sanremo Giovani

  • LE LARVE – Musicaereoplano

Dalla sua ha un’energia assolutamente notevole e degna di nota. Un’energia che viene trasferita anche alla stessa canzone che gode di un’interpretazione fisica e viscerale anche da parte del suo stesso interprete che a tratti sgola perfino troppo indebolendo la resa del brano che, poi, non trova nemmeno nell’inciso una testualità capace di dar corpo ad un pensiero così sviluppato ed approfondito. VOTO: 6+

Le Larve - Sanremo Giovani

  • ELENA FAGGI – Che ne so

Arriva dal percorso accademico riservato ad Area Sanremo. Approda al Teatro Ariston con un brano che gioca sulle sonorità leggere di oggi sfruttando una vocalità fanciullesca, dolce e melodica che non spicca per una timbrica troppo particolare ma che si appoggia con un mood swing su di una produzione electropop anche se totalmente sprovvista di un cambio di dinamica che avrebbe reso il brano più accattivante. VOTO: 5

  • DELLAI – Io sono Luca

Anche loro arrivano dal percorso di Area Sanremo e ripropongono per il Festival lo schema del duo di fratelli che già altre volte si sono visti sul palco del Teatro Ariston nel corso della storia. Uno dei due è assolutamente più impegnato dell’altro nel cantato del brano che si rivela fresco, leggero, simpatico e facilmente immaginabile in una dimensione radiofonica. La resa ritmica del pezzo si da interessante quando nella seconda metà del pezzo la dinamica melodica cambia e lascia spazio ad un bridge martellante e facilmente canticchiabile. Potrebbero funzionare. VOTO: 7

 

Passano alla fase finale del Festival di Sanremo 2021 nel circuito delle Nuove Proposte:

  1. Dellai – Io sono Luca
  2. Elena Faggi – Che ne so
  3. Gaudiano – Polvere da sparo
  4. Folcast – Scopriti
  5. Greta Zuccoli – Ogni cosa sa di te
  6. Davide Shorty – Regina
  7. Wrongonyou – Lezioni di volo
  8. Avincola – Goal!
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Di Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *