Scena unita

Nuovo aggiornamento dall’associazione nata per sostenere i lavoratori in crisi

A distanza di qualche mese dalla sua nascita il progetto di Scena Unita è riuscito a raccogliere 4.780.000 euro. Una cifra che si deve a un movimento nato coinvolgendo oltre 150 artisti e più di 100 realtà aziendali. Grazie alla cifra raccolta saranno oltre 100 i progetti che prenderanno vita nel corso delle prossime settimane realizzando festival ed eventi che altrimenti non avrebbero potuto svolgersi. Oltre al finanziamento di alcuni progetti 1,6 milioni di euro sono stati destinati a fondo perduto al sostegno dei lavoratori e delle maestranze duramente colpiti dalla drammatica crisi.

A raccontare questi straordinari risultati ci ha messo ancora una volta la faccia Fedez insieme ad altri artisti coinvolti nel progetto: Vasco Rossi, Levante, Francesca Michielin, Giusy Ferreri, Michele Bravi, Gaia e, naturalmente, Shade, che con Fedez ha lanciato il progetto.

Continueremo a monitorare i progetti fino alla realizzazione a settembre ma non estenderemo altri bandi. Personalmente è stato parecchio complesso il progetto. – ha dichiarato Fedez che poi ha aggiunto – Io avvierò una mia fondazione per portare avanti degli obbiettivi nell’arco di un anno che vadano oltre i temi dei lavoratori dello spettacolo. Ho anche altri progetti in testa. Scena Unita continuerà comunque a vivere”.

Faccio un mea culpa perché forse non sono riuscito a bene trasmettere l’idea che avevo in testa. Quando dico che abbiamo raccolto quasi cinque milioni di euro penso che ne avremmo potuto raccogliere altri venti. Molti artisti si sono messi in gioco, come ad esempio Gaia che con la sua creatività ha dato il suo contributo. Se gli artisti big avessero cercato di fare lo stesso magari avremmo potuto raccogliere ancora più fondi”.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.