Serpenti

Intervista al gruppo per presentare il nuovo singolo in duetto con Malika Ayane

Sono in radio dal 9 settembre i Serpenti con un brano dedicato alla figura mitologica di “Cassandra” e l’arricchimento della vocalità sensuale ed elegante di Malika Ayane. Il duo di artisti hanno scelto di dedicarsi ad una nuova protagonista del panorama mitologico classico per proseguire il racconto musicale del proprio nuovo progetto discografico. Ecco come ci hanno raccontato quest’uscita:

Benvenuti su RecensiamoMusica ragazzi! Partiamo da “Cassandra”, il vostro nuovo singolo in radio da qualche giorno. Quali sono i primi feedback su questa nuova canzone?

«Ciao e grazie per l’ospitalità. Dai devo dire che ‘Cassandra’ è stata accolta bene. Nonostante la mole enorme di musica che esce in questo periodo, non possiamo lamentarci! ‘Cassandra’ sta trovando il suo posticino nel mondo».

La Cassandra a cui fa riferimento il brano è la figura mitologica simbolo di una sorta di pessimismo. Da dove nasce l’idea di dedicare a questo concetto una canzone?

«Il “si può fare di peggio con la fantasia” è un concetto che, secondo me, fa parte della vita di tanti. Io, per esempio, sin da quando ero piccola pensavo ai peggiori scenari possibili immaginando catastrofi in ogni dove. Non ha a che fare con la tristezza… è più un lavoro di fantasia al servizio del pessimismo. Il problema è che certe volte la paura per il futuro ti fa vivere male il presente e soprattutto si amplificano le paure, si entra in un loop di “se” e molte volte sopraggiunge lo scoramento. A volte meglio chiudere gli occhi e lanciarsi con incoscienza nel futuro… me lo dico sempre ma io stessa ancora oggi non l’ho ancora imparato. Ecco… Cassandra è per tutti quelli come me».

Come vivete personalmente il futuro? Siete proiettati al domani oppure preferite godervi il presente senza pensare troppo in là?

«Il mio ideale sarebbe essere presente adesso senza preoccuparmi del futuro ma è un lavoro lungo… sto imparando a farlo anche perché la nostra condizione di genitori ci mette una “leggera” pressione rispetto alla questione DOMANI. Però sto migliorando… già il fatto di parlarne in una canzone!».

Ad impreziosire questa canzone c’è la voce di Malika Ayane. Come è avvenuto l’incontro con lei e qual è l’elemento che, a vostro giudizio, porta la sua presenza nella canzone?

«Abbiamo conosciuto Malika a casa di un’amica in comune e di lì è scattato l’amore. Ci siamo visti prima per delle sessioni di scrittura con noi in veste di autori (che è l’altro nostro mestiere… scrivere per altri artisti) e poi, proprio durante una di queste sessioni, lei ci ha chiesto cosa stessimo facendo come Serpenti. Lì le abbiamo parlato del nostro album che stiamo facendo e del fil rouge della mitologia che ci sta accompagnando durante questo viaggio. Lei ci ha detto “Se fate un pezzo su Cassandra io ci sto!”… pochi mesi dopo era in studio da noi a mettere la sua voce nel progetto. Malika porta eleganza a ‘Cassandra’, la rende ancora di più attuale e senza tempo, alla fine anche lei diventa una creatura mitologica e infatti nella parte strumentale dello special la voce di Mali diventa quella di una sirena ammaliatrice».

Da qualche giorno è uscito anche il videoclip del brano curato da Nespy5euro. È un clip in animazione che, però, ha dietro una storia di un incontro e di tanto entusiasmo. Ci raccontate come è nata quest’idea?

«Una volta andato in porto il feat. si è presentata la questione del video. Da un po’ di tempo io e Luca avevamo il pallino di fare un video in animazione. Era questa l’occasione giusta perchè conciliare i nostri impegni con quelli di Malika era impensabile… in più eravamo in piena estate e recuperare in corsa gente, location e un’idea vincente e convincente senza soprattutto un budget hollywoodiano (e questo va pure detto) diventava una missione impossibile. Un sabato mattina ero sul balcone di casa a bere un caffè e scrollavo su Instagram il tag #animation2d.

Dopo un po’ di nomi mi compare il profilo di tale Nespy5euro. Guardo i suoi lavori: fuori di testa. Mi piace e gli scrivo. Ci conosciamo via chat e poi in video call. Nespy è un illustratore messicano che si è trasferito in Italia vicino L’Aquila per amore. Gli raccontiamo di Cassandra, lui elabora e ci mitraglia di idee condite dal suo bellissimo accento straniero. Siamo a cavallo del 15 agosto… parliamo tanto, ci confrontiamo e viene fuori questo piccolo gioiellino di cui siamo pazzi. Io ho pure pianto la prima volta che l’ho visto!

È sicuramente un video che richiede attenzione e va visto più volte perché ogni volta regala nuovi dettagli. È dolce e crudele come la nostra Cassandra. È un po’ fuori di testa, come Cassandra, come Noi, come Nespy e un po’ come tutti».

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.