Sethu Sanremo 2023

Sethu a Sanremo 2023 con “Cause perse”, tutto quello che c’è da sapere

Precedenti al Festival, giudizi della stampa, quote dei bookmakers, album, tracklist, autori e testo del brano

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Prima partecipazione in assoluto alla gara del Festival di Sanremo per Sethu, uno degli artisti che sono arrivati sul palco del Teatro Ariston grazie alla partecipazione e vittoria del concorso di Sanremo Giovani 2022.

IL BRANO:

Per la sua partecipazione a Sanremo 2023, Sethu punta sul brano intitolato “Cause perse“. A firmare il testo è Damiano David, vocalist dei Maneskin. La musica della canzone, invece, è stata composta dallo stesso Damiano David insieme a thasup ed Enrico Brun. Questi ultimi, inoltre, hanno curato anche la produzione dello stesso brano.

Sethu

COME NE PARLA LA STAMPA:

Francesca D’Angelo per Elle:

Sfida il karma dell’Ariston e canta “ho messo i tappi nelle orecchie”.

Wired:

Sethu, pseudonimo di Marco De Lauri, è un rapper e cantautore ligure arrivato a competere coi Big di Sanremo dopo essere passato fra i migliori sei di Sanremo giovani. Il brano parte forte ma pensare a Blanco è abbastanza immediato, troppo, oseremmo dire soprattutto nel modo di cantare. Qualche accelerazione pop (punk), per così dire e il pezzo è fatto. Voto: 4.5

Paola Maria Farina per Webl0g:

Up-tempo decisa, la canzone con cui Sethu arriva all’Ariston rivela grande personalità in un susseguirsi di versi che raccontano di due cuori che si incontrano ma non sanno stare insieme. Da mandare in tilt la testa. L’aggettivo: VOLITIVA

VOTO MEDIO DELLA CRITICA:

5.53 / 10 (25° posizione generale)

QUOTE SNAI:

150.00 (24° posizione generale)

COVER PER LA 4° SERATA:

Charlie fa surf (Baustelle) con BRNK44

IL NUOVO ALBUM:

Al momento non è ancora stata annunciata la pubblicazione di un nuovo album d’inediti da parte di Sethu.

Tracklist [autore testo – autore musica]:

TESTO DEL BRANO:

CAUSE PERSE
di Sethu – Jiz
Edizioni Carosello Edizioni Musicali e Discografiche C.E.M.E.D./Starpoint International/MB Massimo Bandinelli/E Ventures – Milano – Roma – Milano

Eddai non puoi
Farmi sempre le stesse tre domande
Lo sai che ho
Sogni troppo grandi per queste tasche
Ma
Chiedi scusa anche a papà
Se mi parli e sto per aria
Se ho una testa dimmerda
Ma qua fuori è una guerra
Mollami almeno un momento
E spiegami com’è che si fa
Triste vedere niente cambia col tempo
E io sto da solo con il cuore a metà
Siamo due cause perse
Me Io dicevi sempre
Ho messo i tappi alle orecchie
Siamo due cause perse
Eddai non puoi
Farmi sempre quelle solite facce
Non hai nemmeno detto ciao
Nemmeno detto ciao prima di andartene
E ti sto odiando ma al contrario
Forse sono solo sadico
E ho una testa di merda
Ma qua fuori è una guerra
È una guerra
Mollami almeno un momento
E spiegami com’è che si fa
Triste vedere niente cambia col tempo
E io sto da solo con il cuore a metà
Siamo due cause perse
Me Io dicevi sempre
Ho messo i tappi all’orecchie
Siamo due cause perse
La luce dei bar
Non mi illumina
Paranoia
Se tu non sei qua ma ho
Buchi nei miei jeans dove ho messo i sogni
La testa va in tilt con i tuoi discorsi
Brucio questi anni come se non li avessi
Come siga spente sui polsi
Mollami almeno un momento
E spiegami com’è che si fa
Triste vedere niente cambia col tempo
E io sto da solo con il cuore a metà
Siamo due cause perse
Me Io dicevi sempre
Ho messo i tappi all’orecchie
Siamo due cause perse

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.