Tornano i Thegiornalisti con l’atteso singolo “Questa nostra stupida canzone d’amore” – Testo e Video

La band rivelazione torna con un nuovo singolo in attesa dell’album

thegiornalisti - questa nostra stupida canzone d'amore

Era stato annunciato “QNSCD”, ovvero Questa nostra stupida canzone d’amore (Carosello Records) in radio ufficialmente da venerdì 23 marzo il nuovo singolo dei Thegiornalisti ma il brano è già disponibile su YouTube, con un video girato dagli YouNuts! (già noti per aver collaborato tra gli altri con Salmo, Jovanotti e Coez) che vede come protagonisti l’attore Alessandro Borghi e il frontman della band Tommaso Paradiso.

Il brano è stato prodotto da Dario Faini, mixato da Matteo Cantaluppi e scritto dallo stesso Paradiso che lo commenta così: “È una canzone che si scrive quando si è pienamente felici, nel senso più alto di tutto ciò che la felicità può intendere. Talmente si raggiunge il benessere, cioè LO STARE BENE per davvero, che l’unica cosa che ti fotte è la paura di perderlo”.

I Thegiornalisti, reduci dal grande successo di “Completamente Sold Out”, saranno live nei più importanti palazzetti d’Italia dal 21 ottobre con il loro “LOVE TOUR”.

Videoclip:

Le date:

21 ottobre 2018 – Torino, PalaAlpitour
23 ottobre 2018 – Casalecchio di Reno (BO), Unipol Arena
24 ottobre 2018 – Firenze, Nelson Mandela Forum
27 ottobre 2018 – Roma, PalaLottomatica
2 novembre 2018 – Bari, Palaflorio
3 novembre 2018 – Napoli, Palapartenope
8 novembre 2018 – Genova, RDS Stadium
10 novembre 2018 – Padova, Kioene Arena
11 novembre 2018 – Montichiari (BS), PalaGeorge
18 novembre 2018 – Milano, Mediolanum Forum

Testo:

Se domani tu per caso sparissi
E io non sapessi più con chi parlare
Dopo tre gin, cosa dovrei fare?
Non mi va di ricominciare
Non mi va di sentirmi male
Hai capito chi sei
Sai che ho vinto il mondiale da quando ci sei
Sei la Nazionale
Del 2006
Ma dentro casa col vestito da sposa
Sei il finale migliore di tutti i film che possiamo guardare
Prima di andare a dormire

E chiudendo gli occhi immagino
Immagino Fiumicino
Tu che parti per un viaggio
Io che annaffio le piante
Aspettando il tuo ritorno
Con lo sguardo perso tra le nuvole
Ed il telefono che suona
Non rispondo, è ancora presto
La Corea del Nord
Non potrà fermare tutto questo

E se per caso mi dovessi svegliare
Colpito da un proiettile al cuore
Inseguito da strane cose
Mi basterebbe abbracciarti
Sotto le coperte
O sul divano a toccarti la mano
E a sentirti il respiro
Per ristare bene
Tornare a dormire
E ritornare a sognare
Uh oh

E chiudendo gli occhi immagino
Immagino Fiumicino
Tu che parti per un viaggio
Io che annaffio le piante
Aspettando il tuo ritorno
Con lo sguardo perso tra le nuvole
Ed il telefono che suona
Non rispondo è ancora presto
La Corea del Nord
Non potrà fermare
Neanche questa nostra stupida
Canzone d’amore
Che ti ascolti quando piangi
Mentre fai la doccia
Quando sei da sola
E ti senti bella e ti senti pronta
Per la vita che ti aspetta
Sto tornando, spegni tutto
La Corea del Nord
Non potrà fermare tutto questo

Ed è bello così, anche se poi ti fa piangere
Questa nostra stupida canzone d’amore
Ed è bello così, anche se poi ti fa ridere
Questa nostra stupida canzone d’amore
Ed è bello così, anche se poi ti fa piangere
Questa nostra stupida canzone d’amore
Ed è bello così, anche se poi ti fa ridere
Questa nostra stupida canzone d’amore
Canzone d’amore
Canzone d’amore

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *