Top & Flop, settimana 12 del 2019: Romina Falconi, The Kolors e Elodie spumeggianti

Tutti i top ed i flop musicali della settimana

I TOP:

Biondologia (Romina Falconi): Un album inaspettatamente bello da parte di una delle più sottovalutate cantanti italiane. L’ex concorrente di X-Factor 6 ha deciso di raccontare tutta se stessa, in un album che è una vera e propria seduta psicologica. Amori difficili, uomini str*nzi e situazioni drammatiche della vita di coppia. Un disco pieno di tormentoni, con testi intelligenti, suonato e cantato bene. La vera sorpresa della settimana.

Quando un desiderio cade (Federica Abbate): La cantautrice milanese ormai ci ha abituato al suo stile meraviglioso, cantando testi pregni ed autorali con una delicatezza ed una forza sconvolgenti. Ed anche questo nuovo brano non fa eccezione. Riesce a guardare dentro tutti noi e a dire le parole che non riusciamo a dire. Chissà se arriverà mai il momento di splendore vero di questa artista. Lo meriterebbe tantissimo.

I Love You (Ghali): Il trapper mainstream torna con un pezzo super orecchiabile e adatto alle radio ma che ha anche dei risvolti sociali essendo il video girato in un carcere. Non è, forse, la migliore canzone di Ghali ma ha il potenziale della hit.

Pensare Male (The Kolors feat. Elodie): Questo sito ha parlato più volte bene di questo duetto inaspettato tra due dei prodotti più vincenti della scuderia di Amici degli ultimi anni. E non poteva finire in nessun altro posto se non in questi top. Pezzo che strizza l’occhio all’estate con un saggio uso delle strumentali e la voce ipnotica di Elodie che si mischia con quella più calda di Stash. Uno dei brani che la musica italiana chiedeva da tantissimo tempo.

I FLOP:

Dio benedica il reggaeton (Fred De Palma & Baby K): Pezzo che ricalca tutti gli stilemi tipici del genere reggaeton, compresi pure i difetti. Il pezzo si fa ascoltare ma è un classico brano che passa e va senza lasciare il segno: una canzoncina estiva senza troppe pretese, con un testo non così interessante e una performance dei suoi autori non al meglio. Peccato, ma ci sta ogni tanto un pezzo meno sentito del solito.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.