Top&Flop

Tutti i top ed i flop musicali della settimana

I TOP:

Neon (Le Ali) – Marracash feat. Elisa: Un brano intensissimo che unisce una delle più belle voci italiane ad uno dei migliori rapper sulla scena. Ennesimo pezzo sulla solitudine e il buio dell’anima che però sarà il ritornello che ci terrà compagnia in queste giornate in quarantena.

Monolocale – Francesca Michielin feat. Fabri Fibra: Un altro pezzo fortissimo, Francesca torna dopo Fotografia a duettare con il rapper milanese ed il risultato è un pezzo misto tra il jazz ed il rap, che fa molto effetto Gualazzi e proprio perciò suona fresco e con sonorità estive. Fibra caccia una strofa poco impegnata ma ciò non abbassa il valore della canzone.

Malpensa – Lemandorle: Un pezzo romantico e dolce con un sapiente uso dell’autotune, con un ritornello molto ripetitivo ma fischiettabile. Lemandorle sta migliorando sempre di più la sua qualità e fa stranissimo che dal 2016 non abbia ancora realizzato un vero e proprio disco (solo La Pizza Il Pop La Musica Elettronica del 2019 ma con sole 8 canzoni). Aspettando di vederlo in progetti di livello, godiamoci la sua musica.

I FLOP: 

Heather Parisi vs Fedez: La ex showgirl fa un pesantissimo scivolone, accusando Fedez e la Ferragni di essere degli ipocriti favorendo con la propria raccolta fondi un ospedale privato invece che uno pubblico. La risposta del rapper non si fa attendere, dicendo in modo piccato che invece di fare le coreografie dovrebbe informarsi sul fatto che i soldi andranno al sistema della sanità pubblica. Davanti alla beneficenza, comunque, bisognerebbe starsene in silenzio e non cogliere l’occasione per far polemiche.

Bullshit – Federica Carta: Precisiamo, la canzone ha un ritornello martellante ed è una netta svolta nel sound della cantante romana, è ascoltabile, molto carina e prodotta benissimo. Però oggettivamente è un qualcosa che non si vorrebbe da lei. Lei era la cantante delle bellissime ballad al pianoforte, con una voce incantevole, che passeggiava sulle melodie con grande delicatezza e questo suo mood trap, seppure abbinato ad un pezzo veramente pregevole, non è ciò che stavo aspettando. Nella mia playlist è inserita, questo però è indubbio.

Anna Pepe vs Marta Daddato: La regina delle classifiche sfida una delle reginette di Tik Tok. Tutto nasce da “Queen” di Marta, che viene accusata di essere un plagio della popolarissima Bando. Da questo momento in poi le due iniziano ad attaccarsi usando freestyle realizzati su dei beat pre-registrati trovati su Youtube. Rispetto a Salmo e Luchè che si dissavano con le stories è un netto passo in avanti, ma i diss sono di pessima fattura, con delle rime imbarazzanti con Marta che ne esce meglio ma al pelo, tirando fuori anche lei delle frasi che provocherebbero dei terremoti nei letti di chi il rap lo sa veramente fare. Vero che sono delle giovanissime però è anche vero che rappare non è una prescrizione del medico.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Di Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.