Top&Flop

Tutti i top ed i flop musicali dell’ultima settimana

I TOP:

Operazione oro (Joan Thiele): Un disco sperimentale ed affascinante con delle sonorità tutte proprie. L’artista trentina si dimostra ancora una volta una dei profili più freschi della musica italiana, contro chiunque continua a criticarla e ad affossarla. La voce delicata che passeggia pian piano su un tappeto elettronico con delle basi suonate perfettamente. Da immergersi.

Gli EP di Giulia, Gaia e Nyv: Tre dischi che sono adatti a tre tipi di pubblico diverso. Il disco di Gaia più moderno, vivace, con suoni elettropop e alcune bellissime particelle latine, il disco di Nyv maturo e consapevole con una profonda radice soul, mediterranea e gitana, il disco di Giulia classico, urlato e pieno di amore e risentimento a pieni polmoni. Tre promesse che, purtroppo, temo venderanno poco.

Il coraggio (Paolo Meneguzzi): Un ritorno maturo, adulto e consapevole per il cantante italo-svizzero, che ci invita ad affrontare i nostri demoni e a rendersi conto che “la paura non può niente se niente fa paura“. Un inatteso ritorno che probabilmente sarà poco amato dalle radio ma che riesce a parlare al cuore anche degli ormai adulti ragazzini cresciuti con la sua musica.

Dogma 93 (Lowlow): LowLow è un personaggio controverso, un rapper che sta sempre nell’ombra, che ha comportamenti sopra le righe ed un’espressione vacua, ma quando è la sua musica a parlare il risultato è un fortissimo urlo. L’ennesimo disco in grado di toglierti il fiato, testi in grado di portare il mondo degli adolescenti depressi e in lotta contro la vita verso la sublimazione in un linguaggio che tutti possono capire e sentire sulla propria schiena, anche se non li han vissuti. Ottima penna.

I FLOP:

La deriva presa da AmiciGià lo avevo accennato ma dopo la lite contro Valentin il programma è riuscito a diventare il peggio del peggio. Dai daytime che oscurano spudoratamente quelli che verranno eliminati alla differenza di attenzioni verso i vari talenti alle sempre più grandi crisi di nervi e pianti che vediamo tra gli occupanti delle casette. Sarà il Coronavirus o quello che è ma forse è il caso di dare un anno di pausa a questo talent.

DUE (Coma_Cose feat. Stabber): Due brani realizzati in collaborazione con Stabber per le rivelazioni della musica indie italiana. Un solo pezzo però è veramente ispirato, l’altro è anonimo ed insipido. In generale sembra che ci sia un po’ di confusione in questo progetto, che non sa bene cosa vuole essere. E con così pochi pezzi è un problema.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Di Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.